Quando si discute di musica italiana bella, innovativa e indipendente, il suo nome viene sempre fuori. Parliamo di Giuseppe Peveri, in arte Dente, annata 1976, uno dei musicisti più apprezzati nel panorama underground italico che insieme ad altri colleghi, come Dario Brunori, Colapesce o Antonio Di Martino, rappresentano l'ultima generazione di nostalgici della Musica d'autore, scritta e prodotta senza necessariamente entrare al cospetto dei grandi e massificati marchi della discografia.

 

Il Curriculum di Dente

Inizia la sua carriera come chitarrista fino al 2006, anno in cui esordisce con il suo primo album "Anice in bocca" registrato a casa sua e stampato in sole 300 copie vendute durante i vari concerti. A questo seguiranno "Non c'è due senza te" (2007), "L'amore non è bello" (2009), vincitore del Premio Italiano della Musica Indipendente per il miglior album, "Io tra di noi" (2011) e "Almanacco del giorno prima" uscito due anni fa. Dente è noto per essere un paroliere, un mago nei giochi di parole che caratterizzano buona parte delle sue canzoni.

Viene spesso avvicinato dalla critica ad artisti del passato come Lucio Battisti, Luigi Tenco e Ivan Graziani.

Canzoni per metà, il nuovo disco

Dopo due anni di lavoro è uscito la scorsa settimana "Canzoni per metà", disco scritto, arrangiato e suonato unicamente dal cantautore e realizzato con l'etichetta discografica Pastiglie. I suoi compagni di viaggio (a lui fedeli fin dal 2009) sono Gianluca Gambini alla batteria, Andrea Cipelli al pianoforte, Nicola Faimali al basso e Filippo Cecconi alle chitarre. Il disco si compone di 20 brani dedicati alle 'dolci metà' presenti, passate e future. "Canzoni per metà" raccoglie canzoni un po’ anomale, apparentemente non sviluppate, come se fossero state lasciate a metà appunto. Nella mia visione della musica queste non sono incompiute, ritengo infatti che le canzoni sincere e ben fatte abbiano una loro dignità indipendentemente dal numero di strofe e ritornelli che contengono" spiega Dente. Il cantautore è anche molto social: il brano "Curriculum" è stato presentato in diretta Facebook realizzando tredici diversi video in dodici ore, da mezzogiorno a mezzanotte, in una lunga maratona in giro per Milano.

I migliori video del giorno

Risultato? 100 mila visualizzazioni. Dopo il giro delle Feltrinelli d'Italia per incontrare il suo pubblico, giovedì 20 ottobre partirà il nuovo tour accompagnato da una band d'eccezione, i Plastic Made Sofa.