2

"Mary Magdalene" (Storia di Maria Maddalena). Questo il titolo provvisorio del nuovo film storico per la regia britannica di Garth Davis improntato sulla vita e le vicissitudini della donna più vicina alla figura di Gesù. Il film, attualmente ancora in produzione, uscirà nelle sale cinematografiche nel 2017 e proprio la città di Napoli, insieme alla città di Matera, sarà una delle località italiane in cui si è scelto di girare alcune scene del film.

In particolare, ad interpretare la parte femminile della Maddalena sarà l'attrice Rooney Mara, già nota per la candidatura all'Oscar nel film "Millennium, Uomini che odiano le donne"; la parte del Nazareno invece sarà interpretata dall'attore Joaquin Phoenix "alias" Commodo, grazie alla magistrale interpretazione dell' Imperatore romano nel film oscar "il Gladiatore".

L'attore e l'intera Troupe gireranno dal 28 novembre e per alcuni giorni, il famoso episodio della cacciata dei mercanti dal Tempio da parte di Gesù proprio nella splendida Piazza del Plebiscito, già teatro di eventi e concerti, soprattutto la sera di Capodanno. Il famoso colonnato dunque si trasformerà per l'occasione nel Tempio di Gerusalemme. Altre location napoletane saranno, inoltre, la Galleria Borbonica e Sant' Elmo.

Un attore da Oscar e da Coppa Volpi

Secondo varie indiscrezioni pare che Phoenix per l'interpretazione del Nazareno abbia subito una profonda trasformazione fisica e psicologica. Dimagrito, lunga barba, praticamente irriconoscibile, si è calato profondamente nel personaggio che interpreta e visibilmente invecchiato, ben lontano dalla figura del crudele e malvagio Imperatore romano.

I migliori video del giorno

Ricordiamo altre magistrali interpretazioni di Phoenix: "Signs" con Mel Gibson diretto da Shyamalan che lo richiamerà anche per "the Village", "Irrational Man" di Woody Allen, "Vizio di forma" di Anderson, "Io sono Qui" di Ben Affleck e "The Master" film che tratta delle sette e di Scientology, grazie al quale riceve la Coppa Volpi alla 69a Mostra di Venezia. Attendiamo con ansia, dunque, questo evento colossale, centinaia gli attori e le comparse, ma sul film la produzione mantiene un velo di riserbo. Riservatissime le altre località scelte.