E’ stata celebrata anche nella città di Noto, in provincia di Siracusa, la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, che ha avuto luogo il 25 novembre. Protagonista ieri mattina nel sud-est siciliano il IV istituto comprensivo Giovanni Aurispa, dove ha avuto luogo un evento di particolare intensità che ha coinvolto tutti i bimbi delle terze medie e il corpo docente dell'istituto, che hanno avuto l’opportunità di ascoltare un’antologia di brani scelti e significativi sull’argomento. Come ha sottolineato l’insegnante Nelluccia Mancarella, “anche la scuola Aurispa educa i giovani a non considerare "normale" la violenza, anche quella fra le mura di casa”.

L'evento organizzato dalla scuola Aurispa a Noto

Hanno introdotto e relazionato sulla tematica la Presidente dell'associazione Inner Wheel della Terra di Eloro, Grazia Pisana, l’avvocata Concita Gallo e il Dirigente scolastico Corrado Carelli; il tutto arricchito – come dicevamo - dalla lettura interpretativa di brani dedicati ("Mi chiamo Valentina" della Cortellesi; "Un chilo di zucchero" e "You and me", tratti dal libro "Ferite a morte" di Serena Dandini e "Buio Pesto" di Nelluccia Mancarella e Corrado Quartararo, insegnanti appunto del plesso scolastico indicato. Questa sera avrà luogo un secondo appuntamento nel corso del quale si parlerà ancora di lotta alla violenza contro le donne nella presentazione del libro "365 motivi per amare", scritto dal sacerdote romano Dott.

I migliori video del giorno

Maurizio Mirilli, specialista in Teologia Morale. L’evento si terrà alle 19 presso la Chiesa di San Carlo e modererà Concita Gallo.

La società civile nella crescita del territorio

Grazie all’associazionismo e alle istituzioni scolastiche, alla società civile vivamente impegnata sul territorio, anche la città di Noto – dunque – colma il vuoto di iniziative istituzionali che riguardano una questione così importante ai giorni nostri, mettendo in condizione l’opinione pubblica locale di confrontarsi, riflettere e crescere da un punto di vista civile.