Dopo diversi week-end passati in casa, guardando in Tv il Festival di Sanremo oppure le imperdibili avventure ballerine di Ballando con le stelle [VIDEO]o anche le struggenti storie di C’è posta per te, questo fine settimana le sale cinematografiche ci offrono molti film da non perdere e nonostante il biglietto non sia molto economico, si può progettare un venerdì o un sabato sera al cinema. Per voi, qualche consiglio su come scegliere la pellicola più adatta a voi.

Il diritto di contare

Questo film, in uscita già oggi nelle sale italiane, vanta 3 candidature agli Oscar appena passati, dove non ha conquistato statuette dorate, ma ha portato alla luce una storia vera mai raccontata.

Basato sul libro di Margot Lee Shetterly, Hidden Figures, impietosamente tradotto in Italia con il diritto di contare, il film racconta il duro lavoro che tre giovani donne afroamericane svolgono all’interno della NASA negli anni 60. Senza la protagonista, Katherine Johnson e le sue 2 colleghe, John Glenn non sarebbe stato il primo nordamericano nello Spazio o forse sarebbe morto in missione. Insomma, gli Stati Uniti devono ringraziare loro per aver messo piede e bandiera sulla luna. Un buon film, raccontato con semplicità e senza pretese di farne una pietra miliare del cinema, ma con ottimi interpreti fra cui un attempato ma sempre affascinante Kevin Costner: è un’ottima occasione per chi vuole una pellicola scorrevole e dal ritmo incalzante.

La luce sugli oceani

Presentato al Festival del cinema di Venezia dell’anno scorso, il film racconta la storia di una coppia afflitta dal fatto di non poter avere figli: per caso, viene portata nella loro vita una bambina appena nata condotta dalla risacca del mare e decidono di crescerla come se fosse loro.

I migliori video del giorno

Dopo anni, però, la vera madre della ragazza entrerà nelle loro vite perché ancora alla disperata ricerca della figlia smarrita. Inizia così il dilemma della coppia di dire la verità o meno, creando l’inevitabile dramma che questo può comportare. La coppia sul set e nella vita, Michael Fassbender e Alicia Vikander, interpreta personaggi commossi e lacerati prima dalla tristezza poi dal senso di colpa, creando una storia struggente e spingendo forse un po’ troppo i toni nel melodrammatico, ma realizzando comunque un buon percorso narrativo che coinvolge lo spettatore. Per chi non ha paura di tirare fuori il fazzoletto alla fine del film.

Questione di Karma

In uscita domani nelle sale italiane, il film racconta la storia di Giacomo, erede di una dinastia di industriali, ma che preferisce occuparsi delle sue mille passioni piuttosto che degli affari di famiglia. L'incontro con un esoterista francese gli cambia la vita: lo studioso infatti afferma di aver individuato l'attuale reincarnazione del defunto padre di Giacomo, un certo Mario Pitagora, uomo interessato solo ai soldi e indebitato con mezza città.

L’incontro fra Giacomo e Mario sarà molto particolare all’inizio e senza dubbio cambierà le loro vite. Dal regista di Se Dio vuole, Edoardo Falcone, una nuova commedia con Fabio De Luigi ed Elio Germano: un racconto stravagante e surreale, interpretato con freschezza da due ottimi attori che sanno dare anche un risvolto più profondo ad una vicenda che potrebbe sembrare soltanto divertente. Un buon film per chi vuole sorridere, riflettendo su quello che vede.

Non mi resta che augurarvi buona visione, ma soprattutto buona scelta.