Questo nuovo weekend di metà marzo è senza dubbio ricco di nuove uscite cinematografiche da considerare e da non perdere. Un film da menzionare è il nuovo horror The Belko Experiment, il quale debutterà nelle sale statunitensi il 17 marzo. Al momento, non è stata comunicata una data in merito a una release ufficiale nel mercato italiano.

La sua regia è stata affidata al cineasta Greg McLean, precedentemente noto per Wolf Creek, Rogue e The Darkness. La sceneggiatura è stata invece curata da parte di James Gunn, il quale ha anche lavorato per il fortunato “cinecomic” Guardiani della Galassia. Infine, la produzione è stata gestita da diversi studios, come la Metro-Goldwyn Mayer, la Safran Company, l’Orion Pictures e la BH Tilt.

Pubblicità

La componente narrativa

Dal punto di vista narrativo, la sua trama è ambientata nella capitale della Colombia, ovvero Bogotà. All’interno di quest’ultima, 80 impiegati americani vengono rinchiusi all’interno dell’edificio di una grande multinazionale, ovvero la Belko. Essi sono sottoposti a un misterioso ed enigmatico esperimento sociale: guidati da una voce sconosciuta, sono costretti a partecipare a una sanguinosa competizione, dove per evitare di morire, devono uccidere barbaramente i propri colleghi.

Un cast di tutto rispetto

Il protagonista principale è interpretato da parte dell’attore John Gallagher Jr., andato alla ribalta grazie a 10 Cloverfield Lane, Short Term 12 e Il terrore del silenzio. Compaiono nel cast Tony Goldwin, Adria Arjona, John C. McGinley e Melonie Diaz. La sua pre-produzione è iniziata nel lontano 2010, quando lo sceneggiatore James Gunn stava ancora lavorando Super, ma contemporaneamente stava già avendo le prime idee in merito alla sua sceneggiatura. Inoltre, la maggioranza delle riprese sono state svolte a Bogotà tra il l’inizio di giugno e la fine di luglio del 2015.

Pubblicità
I migliori video del giorno

Un riscontro di critica non proprio positivo

Se consideriamo la critica, questo film allo stato attuale ha ricevuto un misto di consensi positivi e negativi. Infatti, secondo il sito Rotten Tomatoes ha ricevuto il 48% di recensioni positive. Ha ottenuto alcune promozioni a pieni voti da parte di testate di rilievo come Variety Magazine e We Got This Covered. E’ stato invece sonoramente stroncato da parte del The Wrap e Village Voice. Secondo le ultime previsioni, potrebbe guadagnare circa 4 milioni di dollari nel corso del suo weekend di debutto negli Stati Uniti e potrebbe raggiungere un guadagno finale di 12 milioni in questa nazione contro un budget di circa 5 milioni.

Per concludere, è possibile affermare che The Belko Experiment è un horror nella media ed è capace di trasmettere momenti di tensione e paura, anche se, nel suo insieme, non può essere affatto considerato un capolavoro.