La Reggia di Caserta come Hollywood: Spielberg ha scelto questa splendida location tra i set del suo prossimo film, che verrà girato in Italia.

The kidnapping of Edgardo Mortara

La pellicola che il famoso regista americano si appresta a girare nel nostro Paese si intitolerà "Il rapimento di Edgardo Mortara" e le riprese inizieranno - secondo quanto si apprende - la prossima settimana. La Reggia di Caserta in passato era già stata utilizzata come location da diverse produzioni hollywoodiane come ad esempio per girare parte di Mission Impossible III con Tom Cruise e Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma. Anche Ron Howard nel 2008 scelse il Palazzo Reale campano per girare Angeli e Demoni con Tom Hanks.

Il film che Spielberg si sta apprestando a girare è basato su una storia vera ambientata nell'Italia del Risorgimento. Il caso di Edgardo Mortara fu una vicenda storica che ebbe una grandissima risonanza a livello internazionale: durante il Risorgimento, il piccolo Edgardo, di appena 6 anni, fu sottratto dalla propria famiglia di origine ebraica e trasferito a Roma, per essere allevato secondo la religione cattolica.

Set e casting

Le riprese nei pressi della Reggia di Caserta che, per l'occasione si trasformerà nei locali del Vaticano, avverranno già dalla prossima settimana: Spielberg poi si sposterà tra la Tuscia e la splendida Umbria. Tra gli attori, il Premio Oscar Mark Rylance. Sono invece ancora aperti i casting per trovare il bambino che darà il volto al piccolo Edgardo Mortara.

I migliori video del giorno

Sicuramente, come spesso accade quando si tratta di pellicole girate nel Bel Pese, saranno provinati diversi attori nostrani. La collaborazione tra Hollywood e Cinecittà, infatti, è tra le più longeve in ambito cinematografico e chissà che questo nuovo film di Spielberg non serva a riportare il nostro Cinema italiano agli antichi splendori. Parlando proprio di Spielberg, non potevamo non darvi una piccola "chicca": per il 2019, infatti, sono state annunciate le riprese di Indiana Jones 5 con protagonista il sempre inossidabile Harrison Ford.