Da alcune settimane alcuni dei luoghi più belli del Trentino sono divenuti il set cinematografico per un film che si presenta come una brillante commedia sul tema più che mai attuale della dipendenza dalla connessione internet, dai social, dal mondo virtuale. Il titolo peraltro è emblematico e vuole essere anche una grande occasione di riflessione su una delle nuove 'schiavitù', nel bene e nel male, che ormai coinvolge un pò tutti quanti.

Il film e il regista

Christian Marazziti è il regista ma anche il co-sceneggiatore del film assieme a Michela Andreozzi e a Massimiliano Vado. Prodotto da Camaleo Film, di Roberto Cipullo e Mario Pezzi, con il sostegno di Trentino Film Commission, Sconnessi dovrebbe uscire nelle sale cinematografiche intorno al mese di dicembre.

Marazziti ha esordito com e attore nel 1995 in due celebri film, Fermo Posta Tinto Brass, del regista veneziano, e Italiani, di Maurizio Ponzi, che nel 1996 venne presentato al Festival del cinema di Berlino. In seguito sempre come attore ha collaborato con grandi registi tra cui possiamo ricordare Pupi Avati. Nel 2012 è stato candidato sia come attore che come produttore ai Globi d'Oro per il film Pollicino.

Il grande esordio alla regia risale invece a E-bola, premiato alla Festa del Cinema di Roma del 2015 come miglior film di Critica Sociale. Il film si occupava del famoso virus e presentava spunti di riflessione estremamente interessanti. L'anno scorso, infine, Marazziti era nel Cast del film Ciao Brother, di Nicola Barnaba, con la sceneggiatura di Giulio Base.

Ma torniamo al film in lavorazione.

I migliori video del giorno

In realtà Marazziti lo progettava da tempo tanto è vero che ne parlava già nel 2015.

Il cast di Sconnessi è di altissimo livello, con attori come: Fabrizio Bentivoglio, Ricky Memphis, Carolina Crescentini, Maurizio Mattioli, Benedetta Porcaroli, Lorenzo Zurzolo, Giulia Elettra Gorietti, Eugenio Franceschini, Antonio Liskova, Stefano Fresi.

Le riprese sono ancora in corso e i paesaggi che fanno da sfondo sono stupendi. In realtà non ci si limiterà al Trentino, in particolare alla zona di San Martino di Castrozza, in quanto una parte del film verrà girata a Roma.

La trama è tutta incentrata sulla storia di una famiglia che rimane 'scollegata' da internet, priva di telefono e di qualunque tipo di connessione. Da lì scatterà una situazione apparentemente drammatica che si andrà però prontamente a coniugare ad una ventata incredibile di ilarità, riuscendo a collocare il 'grave' problema nella sua giusta dimensione.