Questa sera, 17 ottobre 2017, alle ore 20:00, presso la sede dell'Associazione 'Amici del Loggione' al Teatro alla Scala di Milano, si terrà il concerto per voce e pianoforte delle opere del M° Arturo Toscanini eseguito dal magnifico soprano Klizia Prestia e dal brillante tenore Giuseppe Michelangelo Infantino, studenti dell'Istituto Superiore di Studi Musicali 'A. Toscanini' di Ribera(AG), in occasione del 150° anniversario del Maestro Toscanini.

Pubblicità
Pubblicità

Orgoglio siciliano

Saranno loro, accompagnati dal M° Franco Gaiezza, i protagonisti della serata: Klizia Prestia, soprano, e Giuseppe Michelangelo Infantino, tenore. Due giovani talenti della classe di canto lirico del Prof. Giuseppe Garda che celebreranno il 150° Anniversario del M° Arturo Toscanini, attraverso l'esecuzione magistrale delle sue opere liriche della tradizione storico-musicale '900esca.

Pubblicità

Lei, soprano di straordinaria eleganza stilistica, brillante e dal timbro profondo e coinvolgente, è capace di trascinare l'ascoltatore verso una dimensione parallela. Tenera nelle note più gravi ed emozionante, se non addirittura commovente, in quelle più acute, denota un talento singolare ed unico nel suo genere ed un'anima che sfiora le corde dello spirito. Un'eccellenza del bel canto come poche.

Lui, mite e accogliente nelle esecuzioni con l'amica Klizia, è gentiluomo, un elegante principe azzurro dal timbro intenso e dai colori vocali multisfaccettati che ondeggiano su registri vorticosi come montagne russe, abilmente dosati e che creano toccanti sfumature sonore che trascinano e aprono cuore e anima.

Una coppia artistica davvero straordinaria e squisitamente armonica dall'affiatata amicizia che li vede insieme in tantissime occasioni e che li ha resi un vero orgoglio siciliano in Italia.

Un orgoglio del bel canto che, oggi, porterà la bellezza dell'anima agrigentina nel capoluogo lombardo, nel Tempio sacro della lirica mondiale: il teatro alla Scala. Durante il concerto verranno eseguite anche opere di Puccini, Respighi nonché D'Asdia, Gaiezza e Fortunato.

Eccellenze artistiche che raccontano l'immortale bagaglio storico-musicale del Bel Paese che si declina nelle sue sfumature compositive ed esecutive più valide e promettenti.

Pubblicità

Il futuro dell'opera classica, fulcro della cultura millenaria italiana nel mondo, ritrova tutto il suo splendore attraverso la rievocazione stilistica di giovani, talentuosi e promettenti artisti che la rielaborano e la fanno rivivere attraverso le loro meravigliose e celestiali voci sensibilizzando le nuove generazioni a rivalutare la musica classica come punto di partenza verso nuovi orizzonti artistici.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto