Dame Angela Brigid Lansbury ha appena spento 92 candeline, nata il 16 ottobre 1925 a Londra; ha raggiunto un successo planetario con la serie Murder, she wrote, La signora in giallo, andata in onda per 12 stagioni dal 1984 al 1996, facendo del suo personaggio, la scrittrice di gialli Jessica Fletcher, un personaggio di culto. La cittadina fittizia in cui dimora e ove sono ambientati numerosi episodi è Cabot Cove, Maine, affacciata sull'Atlantico, ma la reale location si trova dall'altra parte della costa, in California, precisamente a Mendocino, in cui sorge il b&b usato come casa Fletcher.

Tale è stato il coinvolgimento nel ruolo che Angela racconta di aver pianto al momento di girare le ultime scene, nel '96, e a tutt'oggi non esclude la possibilità di rivestire i panni dell'investigatrice, che, negli anni, ha avuto ospiti di lusso già affermati - ad esempio Ian Ogilvy, Janet Leigh, David Hemmings, Alan Fudge, Vera Miles, Leslie Nielsen, Mel Ferrer, Hope Lange - o promettenti, come George Clooney nel 1987.

Da ricordare anche il divertente cross-over dell'86 con la serie Magnum P.I., in cui Jessica e Thomas si affiancano in un'indagine alle Hawaii.

Ma Dame Lansbury, prima (e dopo) piantar le tende a Cabot Cove, ha avuto una carriera cinematografica lunga e brillante, lavorando al fianco di grandi nomi, a cominciare dall'esordio, diciannovenne, nel 1944 in Angoscia (Gaslight), meraviglioso thriller di George Cukor, con Ingrid Bergman. L'anno dopo è Sibyl Vane in Il ritratto di Dorian Gray col raffinato George Sanders. Adorabile regina Anna in I tre moschettieri (1948), versione con Gene Kelly e Lana Turner, dagli inizi degli anni '50 alterna cinema e tv; con Paul Newman, Joanne Woodward e Orson Welles recita in La lunga estate calda ('58), con Peter Sellers in La vita privata di Henry Orient ('64) e ancora con Glenn Ford, Max von Sydow, Robert Vaughn, Jean Simmons (non a caso molti si ritrovano tra le guest star della Signora in giallo), arrivando al 1971, anno di Pomi d'ottone e manici di scopa, classicone Disney nel solco di mary poppins.

I migliori video del giorno

Eclettica: passa da ruoli drammatici a brillanti, ma il suo marchio di fabbrica è impresso dai gialli, a cominciare da Mrs. Salome Otterbourne in Assassinio sul Nilo, tratto dall'opera di Agatha Christie, 1978, e poi con Miss Froy in Il mistero della signora scomparsa, dell'anno successivo, accanto a Elliot Gould e Cybill Shepherd. Nel 1980 Guy Hamilton gira Assassinio allo specchio e la Lansbury non può che essere Miss Marple.

Saltando all'èra post-Jessica, la ritroviamo zia Adelaide in Tata Matilda (2005) e tra I pinguini di Mr. Popper (Jim Carrey) nel 2011. Tre anni fa è stata protagonista del remake di A spasso con Daisy, pure candidata alla parte nell'originale del 1989, poi andata a Jessica Tandy. Angela calca anche le scene teatrali, ma non abbandona il set: nel 2018 la vedremo nelle vesti di zia March nella mini-serie tv Piccole donne e nel ritorno di Mary Poppins, che avrà il volto di Emily Blunt, nell'ambito di un cast eccelso, comprendente anche Colin Firth, Meryl Streep, Ben Wishaw e - non poteva mancare - Dick Van Dyke.