E' una storia travagliata, quella degli Stone Temple Pilots, band che ha avuto alterne fortune e spesso accostata al movimento grunge più per somiglianza apparente con i Pearl Jam che non per attinenze vere e proprie con l'esplosione del sound [VIDEO] di Seattle. La band californiana detiene un triste primato in quanto è dovuta rialzarsi per ben due volte dopo la perdita di altrettanti cantanti: Scott Weiland, lo storico ed istrionico frontman e Chester Bennington (Linkin' Park) che gli successe, ma lasciò gli STP prima della tragica scomparsa.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Rap

Due lutti che hanno colpito, ma non affossato la band di San Diego che ha reclutato, come nuovo cantante, un ex concorrente di X Factor, Jeff Gutt con il quale è stato ultimato il disco in studio in uscita il prossimo 16 marzo.

Sorpresa al live di Santa Clarita (California)...

Sorpresa, ma non più di tanto perché, di questi tempi, vedere su un palco johnny depp che imbraccia una chitarra elettrica anziché recitare dopo un ciak, non è poi così raro vista l'esperienza con gli Hollywood Vampires, band di cui è componente nella line up ufficiale [VIDEO]insieme al cantante Alice Cooper e Joe Perry degli Aerosmith. Precedentemente l'attore che ha dato il volto a Jack Sparrow, tra gli altri, si improvvisò in un "cammeo musicale" con Eddie Vedder in una versione di Society.

Cosa ci suonate STP+Depp?

Non è sconcertante vedere i puristi del rock storcere il naso di fronte a questo avvenimento in quanto si tratta di vincere una doppia diffidenza. La prima riguarda senz'altro la band che già nella line up originale sapeva spaccare in due, amore/odio, critica e pubblico in più l'arrivo di Jeff Gutt non ha giovato alla brand reputation degli STP che annoverano un cantante dotato, ma uscito da un talent come X-Factor e un po' troppo intento a spostare il proprio approccio al modo di fare e cantare del compianto Weiland anziché imporre la propria personalità.

Magari col tempo... In secondo luogo Johnny Depp deve conquistarsi la fiducia del pianeta rock e non apparire come una meteora che piomba su palchi prestigiosi sfruttando la propria fama ed un seguito che non sembra scemare nonostante il passare degli anni. L'evento di Santa Clarita, primo live del tour degli Stone Temple Pilots, potrebbe avere spazzato via qualche riserva con una versione tambureggiante di un classico del rock mondiale come "Kick Out the Jams" degli MC5 (sul palco è salito anche Wayne Kramer chitarrista della band di Detroit) ed una delle canzoni di maggiore successo degli Stone Temple Pilots, "Sex Type Thing".