All'invito di Neri Marcorè di partecipare al concerto a favore dei terremotati per 'RisorgiMarche', a cielo aperto e nei prati delle Marche, Jovanotti ha aderito con entusiasmo. E' stato lui a chiudere il festival di cui, con altri l'attore, è stato promotore, a favore di tutte le persone colpite dal terremoto del 2016 [VIDEO], e già ricco di nomi famosi che precedentemente avevano offerto il proprio contributo artistico. I prati che hanno raccolto le 70 mila persone giunte per ascoltarlo e per passare qualche ora con lui, e che hanno percorso a piedi anche 6 chilometri per essere li, erano quelli vicino all'Abbazia di Roti, nella Riserva Naturale dei Monti San Vicino e Canfaito, tra Matelica e San Severino Marche.

Jovanotti ha raccolto una folla immensa al RisorgiMarche

Nella giornata di domenica 5 agosto, Jovanotti ha unito abitanti e turisti della zona, cosi come era avvenuto con altri big nei concerti precedenti, durante questa sorta di concerto itinerante. Il tredicesimo e ultimo appuntamento dell'evento ideato e promosso anche dall'attore marchigiano Neri Marcorè, si e svolto appunto nella regione Marche.

Lorenzo Cherubini ha riempito l'area destinata all'evento di una vera e propria marea umana, gente di ogni età che, sotto il sole di agosto, ha atteso l'arrivo del cantante per trascorrere qualche piacevole ora con lui.

Un concerto completamente gratuito e improntato su presente e passato del cantante

Jovanotti ha cantato pezzi di inizio carriera, intrattenuto il pubblico come è solito fare quando si trova sul palco con i suoi fan, e duettato con Neri Marcorè, cantando il suo nuovo singolo dedicato alle Marche.

Ha spaziato da Viva la libertà, presente nel suo nuovo album, a L'ombelico del mondo, Mi fido di te, e molte altre canzoni del suo repertorio, che la folla ha intonato con lui, chi a braccia alzate, e chi, come tanti ragazzi, a petto nudo per il sole cocente. Quando poi un bambino gli ha chiesto di poter cantare con lui "Il gatto e la volpe", il cantante non ha esitato a farlo salire sul palco e ad accontentarlo. Jovanotti ha ringraziato dal palco tutti coloro che erano presenti e che con lui hanno reso possibile il verificarsi di un evento cosi imponente, incitando alla speranza e alla voglia di rinascere dalle macerie [VIDEO] del sisma, che ha distrutto le case e la vita di tante persone. Inoltre Lorenzo ha mostrato gratitudine per l'attore Neri Marcorè che "ha creato questa magia tra la terra e il cielo".