Dopo ben 5 anni il termine della Serie TV che ha indubbiamente fatto la storia della televisione, si torna a parlare del suo seguito. In seguito alle voci contrastanti [VIDEO] che si erano succedute nelle ultime settimane, ora le notizie sembrano essere in parte confermate.

La trama del film sequel

Stando alle anticipazioni affiorate, il film dovrebbe ripartire proprio lì dove era terminata la serie TV, e cioè con la fuga precipitosa di Jesse Pinkman e la morte (supposta, ma probabile) di Walter White.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Se questo da una parte renderà felici i fans, dall'altro potrebbe anche essere motivo di delusione. Bryan Cranston infatti, interprete di White, ha affermato che non sa se il suo personaggio sarà di nuovo presente.

Inoltre, ha aggiunto, che nel caso lo fosse, apparirà per forza tramite dei flashback. Questo confermerebbe del tutto la morte del celebre professore, il che sarebbe logico nelle meccaniche della trama, ma indubbiamente lascerebbe l'amaro in bocca a chi voleva rivedere Heinseberg in azione.

Cranston inoltre ha detto che, pur non avendo ancora letto la sceneggiatura, sarebbe felice se il film "concedesse" infine la pace a Jesse Pinkman con una vita più soddisfacente. In effetti, le disavventure del personaggio interpretato da Aaron Paul sono state sempre gravi e innumerevoli, e laddove White conservava invece una sua fierezza (seppur di tipo criminale), il ragazzo precipitava ogni volta sempre più in basso. La sceneggiatura del film è stata scritta da Vince Gilligan, creatore della serie, e dovrebbe essere lui anche il regista, così da mantenere lo stile di Breaking Bad e le redini del progetto sempre sui binari ormai cari al pubblico.

Kevin Hart vuole entrare nel film di Breaking Bad

Ma le novità non finiscono qui!

Nelle ultime ore è affiorata un'altra notizia. L'attore Kevin Hart ha rivelato che vorrebbe entrare a far parte del cast del film. Hart ha già preso parte a un film al fianco di Bryan Cranston. Si tratta di "The Upside", in uscita a gennaio, in cui interpreta un ex-detenuto che lega una particolare amicizia con un ricco quadriplegico (interpretato proprio da Cranston). Il film è un remake del celebre "Quasi Amici" girato in Francia.

Hart ha raccontato che, durante le riprese, aveva già chiesto al famoso attore se poteva farlo partecipare al nuovo progetto su Breaking Bad. Cranston, scherzosamente, gli aveva risposto con le stesse parole che usava il suo aspro Walter White: "Tu stanne fuori, Kevin, non abbiamo bisogno di te".

Battute a parte, Hart insomma sta cercando davvero di entrare nel progetto, e questa sembra essere una conferma in più che il film è ormai in fase di preparazione.

Troppo Breaking Bad potrebbe rovinare Breaking Bad

A onor del vero occorre dire che, dopo il termine della serie nel 2013, le acque non si erano del tutto calmate.

Infatti i creatori dell'opera avevano scelto l'avvocato Saul Goodman, personaggio problematico e complesso, come protagonista di una serie spin off: Better Call Saul. Quest'altra Serie TV, partita un po' in sordina e presa da molti con le pinze, con il tempo invece si è rivelata interessante e ha allargato ulteriormente il pubblico di Breaking Bad.

Probabilmente il segreto vincente di Better Call Saul è stata l'idea di riportare in scena i vecchi personaggi, ma con storie e situazioni diverse, ancora distanti da quelle future (la serie infatti è un prequel di Breaking Bad). La speranza è che anche nel caso del film si riuscirà a trovare una formula interessante. Il rischio, però, che a parer mio si profila all'orizzonte è voler mungere un vero e proprio capolavoro come Breaking Bad in ogni modo possibile; questo, alla lunga, potrebbe rendere eccessivamente commerciale un prodotto che non partiva come tale.