Ieri sera è andata in onda un'interessante intervista concessa da Gué Pequeno a Peter Gomez, per il suo ormai popolare format 'La confessione'.

Il rapper non si è sottratto a nessuna delle domande, neppure le più personali, tra le tante poste del noto giornalista e direttore dell'edizione on line del Fatto Quotidiano, lanciando alcune frecciatine a Fedez, come già più volte fatto in passato, ma parlando anche di tanti altri personaggi, come ad esempio Vasco Rossi e Jovanotti.

Pubblicità
Pubblicità

Gué Pequeno: 'Meglio Jovanotti di Fedez, ma non ha portato il rap in Italia'

"Jovanotti è uno dei più grandi artisti italiani del nostro tempo, ma non credo, contrariamente a quello che dice qualcuno, che sia stato lui a portare il Rap in Italia – ha dichiarato l'autore di 'Sinatra' – anche se effettivamente è vero che a livello temporale è stato uno dei primi ad utilizzare questo modo di fare musica in questo Paese. Vale lo stesso discorso che ho fatto per Fedez, non è la mia tazza di tè (Gué Pequeno intende rivendicare la sua identità di esponente di un altro genere genere musicale, il rap, ben diverso da quello di Jovanotti e Fedez, che considera artisti pop).

Però preferisco Jovanotti a Fedez, lui è un artista pop con un pubblico enorme, ma si è sempre fatto i fatti suoi, è conosciuto per la musica, non per altro. Manda anche dei messaggi, ma lo fa attraverso la musica, non è un influencer, non è uno che si mette a litigare col politico di turno e non è uno che mette su Instagram la foto del suo cane mentre fa i bisogni. Senza nulla togliere agli influencer, credo che per un cantante debba sempre esserci la musica in primo piano".

Pubblicità

Gué Pequeno precisa il senso di una sua vecchia dichiarazione su Vasco Rossi

Successivamente Gué Pequeno è stato interpellato anche su Vasco Rossi. Peter Gomez ha, infatti, citato al rapper una sua vecchia presunta dichiarazione, a dir poco polemica nei confronti di Vasco Rossi. Gué, in passato, avrebbe infatti dichiarato: "In confronto a Vasco Rossi sono Umberto Eco".

Una frase che è subito suonata strana ai tanti supporter di Gué che ieri sera stavano guardando l'intervista, dato che quest'ultimo non ha mai nascosto la sua stima artistica per Vasco Rossi.

Questa la spiegazione di Gué Pequeno: "Non so da dove sia stato preso questo tranello. Quello che sicuramente intendevo dire è questo: in Italia la gente è sempre pronta a puntare il dito contro i testi dei rapper, perché sono espliciti o magari parlano di droga. Ma se prendiamo i testi di Vasco Rossi, di cui io, in realtà, sono un grande fan, o quelli di Jovanotti, che dice quanto è bello il sabato, non è che siano da premio Pulitzer. Vasco dice 'Togliti i jeans e fammi godere', non mi sembra troppo diverso da quello che dico io.

Pubblicità

Poi ripeto che, per me, Vasco è un mito".

Leggi tutto