È ancora protagonista sullo scenario artistico internazionale la pittrice Ester Campese (in Arte Campey) che ha ritirato il Premio internazionale Città di Budapest nell'ambito dell'importante manifestazione cosmopolita Biennale Internazionale dell'Est.

L'Europa orientale è una realtà stimolante e prestigiosa, in continua crescita culturale ed economica, ed Ester Campese rientra fra quei talenti che sono riusciti ad imporsi sul panorama artistico contemporaneo. Questo riconoscimento va ad aggiungersi agli altri che Campey ha ottenuto nel corso della sua carriera, poiché sono diversi i critici che le riconoscono di: "Aver saputo valorizzare l'arte e la creatività italiana in Europa".

La pittrice delle donne

Ester Campese viene da tempo definita "la pittrice delle donne" per la sua predilezione nel dipingere soggetti femminili e per essersi fatta portavoce di messaggi positivi immediati o indiretti attraverso il suo linguaggio artistico riconducibile all'impressionismo moderno, oppure in alcune opere al concettualismo o al filone intellettuale teorico ed introspettivo.

L'artista, d'altronde, ha dichiarato in più di un'occasione: "Amo trasferire un concetto, un'emozione, che vada al di là della pura immagine riprodotta.

Questo mi è stato riscontrato da diversi critici e storici d'arte che hanno potuto osservare ed apprezzare i miei lavori". La dottoressa Finicelli, storica dell'arte, in una critica alle opere di Campey, ha affermato che si tratta di: "Una pittura concettuale dove la rappresentazione del reale è strumentale a un significato simbolico che va al di là di quanto rappresentato. L'approccio alla pittura della Campese è di tipo contemplativo, ogni elemento è tramite verso un discorso più profondo che va indagato nelle sue molteplici implicazioni".

In questi anni la pittrice capitolina ha esposto in tutto il mondo. Ricordiamo, ad esempio, che è stata presente a Miami, Osaka, Dubai e New York, mentre in Europa è stata protagonista a Parigi-Montmartre, Londra e Barcellona. Infine bisogna sottolineare Mosca, dove in autunno ha preso parte all'evento Art Exhibition Moscow, mentre dal 22 al 27 i suoi lavori sono approdati alla Galleria Pintér di Budapest.

Ester Campese si distingue anche per la sua eleganza ed ironia: l'arte per lei è uno dei mezzi ai quali ricorre per esprimere se stessa, e non lo fa soltanto tramite la pittura, ma anche con la recitazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto