Questa sindrome ha un nome, anche se poco conosciuta: la paura del lunedì. Secondo gli studi più recenti, questa fobia è in esponenziale aumento [VIDEO] a causa della vita di tutti i giorni che sta diventando sempre più stressante e di difficile gestione per ognuno di noi.

Stando ad un'indagine della "Monster", le persone che soffrono di più di questa fobia sono il 52% dei lavoratori europei. Entrando nello specifico della rilevazione, il 52% dei francesi ha delle difficoltà nell'addormentarsi la domenica sera, mentre la media europea di persone che soffrono di questa fobia [VIDEO] si aggira sul 60%. I più stressati, invece, sono gli americani (72,6%), i britannici (72%) e gli ungheresi (71%).

I lavoratori più sereni, ovvero coloro che patiscono meno questa fobia, sono gli spagnoli, i danesi e i norvegesi.

L'origine della fobia

Molti studi confermano che questa fobia può essere associata a due cause:

  • La prima consiste nel rivivere quella paura e quello stato d’angoscia sperimentato ai tempi della scuola; in questo caso l'ansia scompare subito dopo la mattina (o durante) del lunedì, quando cioè il problema viene affrontato e ci si accorge che non è stato così disastroso come si era pensato.
  • La seconda origine, invece, si può associare all'ambito lavorativo, quando la persona sperimenta ansia e stress di non poter affrontare tutte le commissioni assegnatele durante la settimana. Di conseguenza, questa condizione di difficoltà non scompare come nel primo caso, ma permane per tutta la settimana, intensificandosi la domenica sera.

Consigli su come affrontarla

Ci sono diversi consigli forniti da molti psicoterapeuti, citiamo i più famosi:

  • Fare attività durante il weekend per alleviare le tensioni;
  • Non portarsi il lavoro settimanale a casa (se è necessario portarlo a casa e cercare di terminarlo al più presto); oppure cercare di programmare dettagliatamente la settimana, così da suddividere gli impegni nelle varie giornate, evitando di farsi prendere da un senso disperato di ansia il giorno prima di riprendere il lavoro;
  • Seguire una terapia di supporto come prendere dei tranquillanti o ansiolitici anche a base naturale;
  • Programmare attività piacevoli il lunedì, così da focalizzare l'attenzione più su questi impegni rilassanti, piuttosto che su quelli stressanti. In questo modo ci si può rilassare e "staccare la spina" (per esempio si potrebbe organizzare una cena o una merenda piacevole con gli amici per risollevare l'umore e distrarsi).

Dunque, iniziate a non aver "paura" o ansia di questo giorno, ma consideratelo come l'inizio di una nuova settimana ricca di novità e aspetti positivi.