Un po’ per pigrizia, un po’ per mancanza di tempo molte persone mangiano i cibi preconfezionati in scatola, già pronti…si saranno anche pratici, ma non fanno bene alla nostra salute. Per gestire la nostra #alimentazione in modo corretto basta soltanto organizzarsi nel modo giusto.

Come organizzare la tua alimentazione?

Organizzate e programmate le giornate alimentari: controllate i vostri impegni durante la settimana per capire i momenti per dedicarvi alla spesa. Andare al supermercato non deve essere un atto consumato di fretta, l’educazione alimentare comincia proprio da qui. Quindi prendetevi la vostra “oretta” libera per dedicarvi alla vostra salute.

Ricordate sempre di leggere l’etichetta di ciò che acquistate, è la carta d’identità del vostro prodotto, non acquistate mai qualcosa a “scatola chiusa”, potrebbe rivelarsi una brutta sorpresa.

Hai poco tempo per cucinare?

Cucina una volta sola: prepara gli alimenti come i cereali in chicchi (miglio, orzo, farro, quinoa..), che richiedono un tempo maggiore di cottura rispetto a pasta e riso, in grandi quantità. Una parte si possono conservare in frigorifero per 2-3 giorni, il resto si congelano in freezer in porzioni già stabilite. La sera precedente o per pranzo scongelate la vostra porzione, condite nel modo che preferite e il vostro pranzo/cena sarà pronto.

Avete problemi a cucinare la verdura?

Dedicatevi un pomeriggio alla sua pulizia e cottura, e per una settimana avrete il vostro contorno già pronto.

Oppure anche la verdura può essere congelata, la zucca, gli spinaci, il cavolfiore, asparagi, cavoletti di bruxelles ad esempio. Alcuni alimenti però è bene consumarli freschi perché modificano la loro consistenza, cambiano sapore o perdono parte delle loro proprietà nutrizionali, come aglio, cipolla, pomodori, lattuga, sedano.

Non vi piace la verdura? Provate a farne dei pesti per accompagnarli ai primi piatti, o ai secondi. Questo è un buon modo per far mangiare la verdura anche ai bambini, e agli adulti che non la gradiscono molto.

La domenica pomeriggio potete dedicarvi alla preparazione di biscotti, dolci fatti in casa o barrette in modo da poter avere delle alternative salutari alla vostra colazione/spuntino. Se invece non avete il tempo di preparare dei biscotti o torte controllate sempre gli ingredienti e la tabella nutrizionale quando acquistate delle merendine già confezionate, e preferite sempre prodotti con pochi ingredienti, privi di grassi saturi ed eccesso di zuccheri.

Solitamente i legumi vengono consumati poche volte nell’alimentazione quotidiana perché richiedono tanta cura.

Quando li cucinate fatene in grandi quantità (un chilo ad esempio). Una volta cotti se avete intenzione di consumarli entro 2-3 giorni potete tenerli in frigo, il resto lo potete surgelare all'interno di contenitori. Lo stesso discorso che è stato fatto per i cereali in chicchi.

Cercate di consumare almeno 2-3 volte a settimana il pesce [VIDEO]. Costa troppo? È difficile da cucinare? Dipende dal pesce che comprate. Il pesce azzurro ad esempio è ricchissimo di omega 3 e costa poco: sarde, acciughe, scorfano, sgombro e tutti i pesciolini minori come triglie e simili. Da cucinare è semplicissimo: 10-15 minuti in forno con delle erbe aromatiche, oppure in rete potete trovare numerose ricette.

Evitate di acquistare prodotti confezionati già pronti, come hamburger, bastoncini, paste surgelate già condite, questo vi abituerà a non cucinare e ad avere tutto pronto. Compriamo invece le singole materie prime e prepariamo ciò che vogliamo con gli ingredienti che conosciamo.

Arrivate tardi da lavoro per pranzo?

Non ripiegate la scelta sui sughi già pronti, ma preparate dei pesti freschi. Cosa vi serve? Verdure cotte o erbe aromatiche (prezzemolo, basilico, timo..), un po’ di frutta secca (mandorle, noci, anacardi, pinoli…), olio extravergine di oliva, sale marino integrale, un po’ di parmigiano o lievito alimentare in scaglie (se siete vegani). Potete conservare il vostro pesto in frigorifero per 2-3 giorni se utilizzate verdura cotta, 7-10 giorni se è un pesto di erbe aromatiche. Potete anche congelare il vostro pesto nei vasetti di vetro per averlo a disposizione quando è necessario.

Seguire una corretta alimentazione è possibile, basta solo un minimo di organizzazione per condurre una vita salutare e con “gusto” che non deve mai mancare.

Non esiste la dieta da seguire giorno per giorno, le calorie non esistono, esistono solo delle abitudini quotidiani sbagliate. Se non si prova a cambiarle non si può dire di averci provato. Purtroppo cambiare è una delle cose più difficili da fare, il cambiamento mette paura e si mette sempre tempo, ecco il fatidico detto che dice inizio la dieta da lunedì. Facciamo che ogni giorno sia lunedì, ogni giorno dobbiamo pensare alla nostra salute, al nostro benessere. Bisogna scegliere con saggezza i cibi, solo così inconsapevolmente potremmo condurre un’alimentazione varia ed equilibrata, io il mio equilibrio inconsapevole l’ho trovato, adesso tocca a voi!

#nutrizionista #cucinasana