Elon Musk, amministratore delegato della società Space Exploration Technologies Corporation, nelle scorse ore ha scritto un post sul suo profilo Twitter in cui sosteneva che a costruire le piramidi egizie siano stati gli alieni. Il post del magnate americano ha trovato il favore dei suoi followers, infatti le parole di Musk sono state condivise da 80.000 utenti. Le dichiarazioni dell'imprenditore hanno suscitato accese polemiche all'interno del mondo accademico. A rispondergli è stata la ministra egiziana per la Cooperazione internazionale, Rania A. Al Meshat.

Al Meshat: 'Signor Musk, l'aspettiamo'

La ministra, durante il suo intervento, ha fatto sapere di ammirare molto il lavoro svolto dal magnate statunitense, il quale recentemente ha finanziato il primo lancio di un veicolo commerciale verso l'orbita terrestre. La missione, partita il 30 maggio, si è conclusa nelle scorse ore e la navicella di Space X è ammarata in perfetto orario e senza alcuna complicazione nel Golfo del Messico. Dopo aver sostenuto che esseri provenienti da altri mondi avrebbero costruito le piramidi, Elon Musk ha cominciato a ritrattare poco a poco le sue dichiarazioni.

Dopo aver sostenuto che Ramsete II fosse anch'egli un alieno, l'imprenditore americano ha scritto un post in cui spiegava di come la Grande Piramide fosse la struttura più alta eretta dagli uomini per 3.800 anni fino ad oggi.

A contorno di quest'ultimo intervento, Musk ha condiviso un video dell'emittente britannica Bbc in cui si spiega il processo di costruzione delle piramidi. La ministra Al Meshat ha invitato anche la stessa Space X a esaminare gli scritti storici in cui gli antichi egizi spiegano la tecnica utilizzata per costruire le meraviglie archeologiche che si trovano nella piana di Giza.

"Signor Musk, la aspettiamo", così ha concluso poi il suo intervento Rania A. Al Meshat.

Zahi Hawass: 'Totale allucinazione'

Sulla vicenda è intervenuto anche Zahi Hawass, archeologo e Segretario generale del Consiglio supremo delle antichità egizie. Il professionista ha spiegato di come quanto sostenuto da Musk sia una "totale allucinazione".

Le piramidi sono tra i monumenti più famosi al mondo e ogni anno vengono visitate da milioni di turisti. Nel corso degli anni sono state molte le ipotesi degli archeologi a proposito della loro costruzione. Le parole di Elon Musk sono state riprese dai più importanti giornali internazionali e la notizia ha fatto il giro del mondo in breve tempo. Non si esclude che nelle prossime ore altre personalità del mondo scientifico possano dire la loro opinione circa la tesi sostenuta da Elon Musk sui social network.

Segui la pagina UFO
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!