La pelle va protetta tutto l’anno, ma in estate proteggerla diventa un dovere, perché esporsi eccessivamente al sole, soprattutto nei primi giorni, può provocare fotodermatiti, come l'eritema solare o ancora peggio, la nascita di disturbi pigmentari come macchie ed herpes labiale.

Se non si protegge la nostra pelle, l’esposizione ai raggi può comportare gravi rischi e danni alla salute umana, come scottature, invecchiamento precoce della pelle, infiammazioni agli occhi, eritemi cutanei, e ancora ben più grave il rischio di tumori cutanei.

Pubblicità
Pubblicità

I raggi solari invece, se presi nel modo giusto, possono stimolare la vitamina D, che aiuta a combattere l’osteoporosi e può favorire la crescita scheletrica dei bambini.

Prima di andare al mare però, è fondamentale controllare da uno specialista i nei presenti sulla pelle, per capire se e come devono essere protetti.

Come proteggere la pelle con l’ausilio di alcuni alimenti

Oggi è possibile proteggere la pelle dallo stress estivo e per ottenere un’abbronzatura uniforme, anche se chiara e tendente al rossore, con un’alimentazione sana e specifica, che deve andare ad integrare il nostro programma nutrizionale e che contenga quindi: vitamina A e vitamina E, i quali riducono l'invecchiamento della pelle.

Pubblicità

Gli alimenti ricchi di licopene, che agisce contro l'invecchiamento della pelle e protegge dai raggi solari; ricchi di selenio, perché aiutano a proteggere la pelle dalle radiazioni ultraviolette; ricchi di omega-3, perché protegge dalle radiazioni UVA e UVB. I frutti gialli e arancioni, perché proteggano dalla luce del sole.

E quali sono questi alimenti? Carote, meloni, pomodori, latte, olio di oliva, anguria, pompelmo, albicocche, patate dolci, mais, noci, grano, sesamo, pollo, tonno, pesce, frutti di mare e semi di lino.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Un altro elemento fondamentale è rimanere sempre ben idratati bevendo molti liquidi, soprattutto acqua, perché con l’aumento delle temperature aumenta anche la sudorazione, che a sua volta può disturbare l'equilibrio del nostro organismo.

Gli alimenti che possono aiutare ad abbronzarsi

Affiancare alla normale alimentazione determinati cibi, oltre a far bene alla nostra Salute e a proteggere la nostra pelle dai rischi derivanti dall’esposizione dei raggi solari, può aiutarci ad abbronzarci meglio, mantenendo in salute il nostro corpo.

Per ottenere un’abbronzatura da invidia è fondamentale seguire un’alimentazione corretta, che contenga: frutta ricca di carotenoidi che favoriscono l’abbronzatura (come pesche, albicocche, cocomeri, fragole, meloni, kiwi, mango, papaia e ribes); verdure ricche di carotenoidi, di vitamina C e di vitamina E (come pomodori, carote, sedano, peperoni e insalata); alimenti che favoriscono la produzione di melanina (come le uova, i latticini ed il fegato); ed il pesce, perché ricco di omega-3 e di omega-6, cioè di acidi che aiutano a preservare l’elasticità e la compattezza della pelle.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto