Prende il via in dodici centri urbanila sperimentazione della nuova social card targata 2013. Si tratta di una cartaacquisti ideata dal Ministero del Lavoro per combattere il fenomeno dellapovertà e per difendere i meno fortunati dall'emarginazione.

E' uno strumento pensato per lefamiglie più numerose, sarà valido per un anno solare e ha una dote di 50 milioni di euro.

La social card preesistente, quellalanciata nel 2008, di 40 euro al mese edestinata agli over 65 e alle famiglie con reddito Isee fino a 6.000 euro econ figli in età inferiore ai 3 anni rimane in vigore e si affianca alla nuovacard che avrà una dotazione massima di400 euro mensili per le famiglie con 5 o più componenti.

La nuova card avrà un valore minimo da231 euro mensili fino al massimo di 404 euro in base al numero di componentidel nucleo familiare.

Ai comuni spetterà il compito diselezionare i nuclei che ne possono beneficiare in modo da affiancare alsupporto economico un programma di intervento che sostiene la famiglia e glieventuali minori in tutti i settori della società civile. A tal propositoinfatti, su indicazione del Ministero, la carta sarà erogata solo se lafamiglia sottoscriverà in toto ilprogetto personalizzato.

La card si inserisce nel programma d'intervento del Governoper le politiche sociali e nel sostegno alla famiglia e si affianca ai bonusbebè e ad un'altra serie di incentivi utili a stimolare la crescita e non ridurredrasticamente i consumi in un quadro macroeconomico poco favorevole per iredditi bassi.

Segui la nostra pagina Facebook!