Il G20 ha impresso la spinta depressiva alle borse asiatiche dopo i timori espressi di crescita limitata e a catena quelle europee registrano tuttora un calo. la Borsa di Milano col Ftse Mib che scende dello 0,50% ad appena un'ora dall'inizio delle contrattazioni. Le altre Borse europee di Parigi e Francoforte arretrano rispettivamente dello 0,3% e dello 0,4%.

La performance milanese

Fra le banche i cali sono contenuti: Unicredit (UCG.MI) -0,4%, Intesa (ISP.MI) -0,5%, MontePaschi (BMPS.MI) -0,7%. Generali (G.MI) scende dello 0,3%, UnipolSai (US.MI) -0,7%.  Con il petrolio di nuovo in calo (Brent a 97,8 dollari al barile, -0,5%), scendono Saipem (SPM.MI) e -1,3%, Tenaris (TEN.MI) -1%. E' positiva Eni (ENI.MI) +0,8%. Alla Borsa di Milano sale Enel (ENEL.MI) +0,3%, mentre resta invariata Telecom Italia (TIT.MI). Il sentiment di mercato è neutrale ed attendista per le attese dichiarazioni del governatore della Bce Mario Draghi previste per le 15.00.

Chi sale

Risalgono posizioni i titoli di Stato in scia all'iniziale progresso dei bund tedeschi. Anche Enel si mette in evidenza col +0,90% prodotto dalla notizia di un extra dividendo record di Endesa da 5 miliardi di euro. Ma il vero botto di questa mattina lo compie Trevi Finanziaria raggiungendo un prezzo di 6 euro grazie al rialzo record del +5% che giunge dopo l'aggiudicazione di nuove commesse.

Trevi Finanziaria

La società specializzata in perforazioni e lavori nel sottosuolo ha annunciato nuovi contratti in Africa, Sud America e Medio Oriente per un valore complessivo di 135 milioni di dollari.

I contratti riguardano soprattutto progetti infrastrutturali come metropolitane, porti su fiumi e in mare, ponti, viadotti, complessi industriali e sviluppo di immobili. Trevi Finanziaria ha anche firmato anche un "Master agreement" (accordo quadro) del valore di circa 380 milioni di dollari, con un un partner privato di rinomata importanza internazionale partner privato del settore dell'infrastruttura marina per la costruzione di un complesso portuale in Africa. La settimana scorsa il consiglio di amministrazione ha annunciato un aumento di capitale fino a un massimo di 200 milioni di euro. L'operazione non dovrà essere approvata dall'assemblea dei soci, che ha già conferito al cda la necessaria delega. I termini precisi dell'operazione devono essere ancora resi noti. Da inizio anno il titolo Trevi registra un calo del 5,4%.

I migliori video del giorno