Pare l'inizio di un vero e proprio lunedì nero per i mercati finanziaridi tutto il mondo. Il peso specifico dei listiniasiatici si fa sentire sin dalle prime ore di apertura neimercati europei e il -4,9% dell'Asia Pacific Index trascina verso il basso Milano (-3%), Francoforte (-3,4%), Londra (-2,5%) e Parigi (-3%). L'indice di riferimento asiatico registra il peggior balzo indietro degli ultimi 5 anni, un ribasso dovuto principalmente al valore di chiusura del listino cinese (-8%) effetto di un indice di crescita in forte rallentamento e della caduta libera dell'indice manifatturiero ad agosto.

Il timore principale è ora rappresentato dall'onda speculatrice, che fa della volatilità dei mercati il suo terreno più fertile, e dalle contromisure che Pechino vorrà porre in essere per frenare la discesa.

Cina, le contromosse alla crisi preoccupano economia mondiale

La svalutazione dello Yuan per supportare l'export ha l'effetto di un'aspirina, con un'emivita più breve di quanto si possa pensare, mentre ben più accidentato e cosparso di insidie è il percorso che pare sia ora allo studiodelle Autorità di Pechino.

Le iniezioni di liquidità sul mercato cinese dovrebbero, infatti, derivare sia da un provvedimento della Banca Centrale Cinese, mirato a ridurre le riserve obbligatorie a garanzia del credito degli istituti di credito, sia dal via libera sull'utilizzo dei Fondi Pensione sui mercati finanziari. In un ottica di medio periodo, il rischio principale è quello di una reazione a catena e di una conseguente implosione del mercato finanziario, con ripercussioni ben più vaste dell'area asiatica,in virtù della diffusa presenza di assets cinesi a livello mondiale.

Inoltre, pare che a fronte delle deregolamentazioni allo studio non sia stato preso in considerazione l'intervento centrale a garanzia dei creditori e ciò potrebbe comportare un crollo di fiducia da parte dei risparmiatoriverso le Banche ed una conseguente diminuzione di liquidità delle stesse.

Il corto circuito si è innescato e il riverbero della scintilla, già ben visibile in tutta Europa, verrà visto con tutta probabilità anche oltre oceano.

La storia economica e finanziaria recente (deregolamentazione delle banche statunitensi)insegnache a fronte di forti accelerazioni corrispondono decise frenate. Le soluzioni semplici ed a basso costohanno l'effetto di fornire un sollievo immediato, ma non si può curare un'influenza con uno sciroppo per la tosse.

Segui la nostra pagina Facebook!