L'inizio della stagione estiva poteva essere migliore per i contribuenti italiani. Nella giornata di ieri l'Autorità per l'energia ha deciso per le prossime bollette in arrivo a luglio un aumento della luce. Alla cattiva notizia se ne aggiunge una di "colore" opposto: il costo delle bollette del gas sarà in diminuzione. E' stato calcolato che le famiglie italiane per l'elettricità, in un anno, spenderanno poco più di 500 euro, con un risparmio complessivo rispetto allo scorso anno di 9 euro.

Discorso diverso invece per quanto riguarda il gas, per il quale un nucleo familiare medio spenderà in 12 mesi circa 1.029 euro, con un risparmio, in genere, di 40 euro.

Bolletta elettricità, aumentano i prezzi

A partire da luglio dunque arriverà l'attesa stangata per la bolletta della luce. L'aumento del costo mensile è stato quantificato al 2,8 per cento. Supponiamo ad esempio che per l'elettricità si paghi in media una bolletta di 50 euro.

Il 2,8 per cento corrisponde, calcolatrice alla mano, corrisponde a 1,4 euro. Un aumento, di fatto, anche se irrisorio di fronte ad altre cifre e a diversi contesti. Se per la bolletta pagate il doppio, dunque 100 euro, l'aumento sarà di 2,8 euro: anche in questo caso un aumento per così dire relativo.

Ma perché è aumentato il costo della luce? L'Autorità per l'energia ha spiegato che il rialzo è determinato "dall'aumento dei costi di approvvigionamento della - cosiddetta - materia energia".

Il rialzo è, ripetiamo, contenuto ed era "atteso" per via del normale andamento del mercato. Cosa significa quest'ultima frase? Semplicemente che, a fronte di una richiesta maggiore di elettricità nel periodo estivo, corrisponde anche un aumento dei costi. Insomma, nulla di nuovo sotto il sole, è proprio il caso di dirlo.

In calo il gas

Compie invece un percorso opposto la bolletta del gas, data in calo a partire dal prossimo mese di luglio del 2,9 per cento.

Anche in questo caso c'è una spiegazione "commerciale". In estate il consumo del gas (acqua calda, riscaldamento in casa, eccetera) è inferiore rispetto a quello che si è soliti avere in altri periodi dell'anno, pensiamo soprattutto alla fase finale dell'autunno - inizio inverno e prima parte della primavera, quando le rigide temperature e un clima "sfavorevole" portano migliaia di famiglie italiane ad un utilizzo - consumo, differente del gas.

Per restare aggiornati sull'eventuale variazione dei prezzi delle bollette nei prossimi mesi cliccate il tasto Segui in alto a destra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto