L’albania è in testa alla classifica delle imprese straniere individuali presenti nella provincia di Trento. Secondo alcuni dati riferiti dalla regione, nei primi sei mesi del 2017 c’è stato un aumento della loro gestione da parte degli stranieri. Guardando complessivamente questi dati troviamo appunto al primo posto gli imprenditori immigrati provenienti dall’Albania, seguiti da quelli provenienti dalla Romania e dal Marocco.

L'aumento delle imprese straniere in tutta Italia

Come riferisce il quotidiano indipendente La voce del Trentino, le imprese straniere stanno occupando uno spazio notevole nell’imprenditoria a livello nazionale con un'espansione sul piano dei numeri e della loro incidenza sullo stock di quelle locali.

Il quotidiano parla di un aumento del 12,7% durante gli ultimi cinque anni. Secondo alcuni dati, il 6,9% sul totale delle imprese che fanno parte del tessuto imprenditoriale locale sono straniere e fino al 30 giugno 2017 nella Provincia di Trento sono state registrate ben 3.575 aziende che vengono gestite dagli stranieri. Mentre, il 9,5 è la percentuale delle imprese gestite da "non italiani" che operano a livello nazionale. Il 27,8% delle azienda gestite da stranieri opera principalmente nel settore delle costruzioni, il 22,2% opera nel settore del turismo e la ristorazione rappresenta il 13,2% delle imprese straniere.

Gli imprenditori albanesi al primo posto della classifica nella provincia di Trento

Facendo ancora una volta riferimento ai dati pubblicati su La voce del Trentino, gli imprenditori provenienti dall’Albania ottengono il primato rappresentativo nella provincia di Trento, calcolando che fino alla fine del mese di giugno operavano 302 imprese individuali, quindi per un totale di 11,7%.

I migliori video del giorno

L'Albania viene seguita dal Marocco con 10,9% (pari a 282 unità) e dalla Romania (ormai paese europeo) che calcola 267 imprese. Il 7,8% delle imprese albanesi ed il 5,3% di quelle rumene risultano essere principalmente concentrate nel settore delle costruzioni, mentre per quanto riguarda il 6,3% degli imprenditori marocchini sono concentrati maggiormente verso il settore del commercio.

Da un punto di vista giuridico il 72,5% del totale delle imprese che vengono gestite da imprenditori stranieri risultano essere individuali. Il 14,3% sono società di capitale, il 12,7% sono società di persone, mentre un 0,5% è formato da cooperative.