Alcuni giorni fa, un cittadino italiano che abita in quel di Capannori, si è visto recapitare una bolletta di energia elettrica a dir poco bizzarra. L'uomo inizialmente ha dubitato della sua vista, ma dando un'occhiata più approfondita ha capito che i suoi occhi non si erano per niente sbagliati. Sicuramente l'uomo sarà rimasto a di poco sconvolto e turbato dalla lettura di quella cifra così elevate per una bolletta energetica. Continuate a leggere l'articolo per scoprirne di più.

La bolletta da record

Lui è il signor Pietro Baldassi ed alcuni giorni fa ha ricevuto la bolletta Enel più alta mai vista fino ad ora. Il suo totale ammonta a ben 1 milione e 200 mila euro.

Naturalmente la cifra era del tutto sbagliata e l'azienda ha riconosciuto subito il suo clamoroso errore. La bolletta di conguaglio si riferiva al triennio che va dal 2014 al 2017, ma comunque la cifra è sempre molto esagerata. Molto probabilmente il contatore dell'uomo non avrebbe neanche retto un consumo di energia [VIDEO] così elevato.

Fortunatamente, Baldassi ha potuto contare sull'aiuto della figlia di professione avvocato, che è riuscita a mettere in contatto l'uomo e l'ente energetico. L'Enel ha ammesso subito l'inesattezza di tale documento ed ha rivelato che nessuna somma di questo tipo deve essere pagata dal consumatore.

Le scuse dell'azienda

Le parole dell'ente energetico sono state le seguenti: ' Ci scusiamo per il disagio arrecato. Da parte del cliente non è dovuta nessuna somma di denaro di questo tipo.

Sono in corso le dovute correzioni'. Il caso continua comunque a far chiacchierare, dato che questa non era la prima volta che l'uomo riceveva una bolletta sbagliata. Alcuni mesi fa infatti, il signor Baldassi aveva ricevuto una bolletta nella quale gli veniva richiesta la somma di 1200. Subito dopo però, tale cifra è stata dichiarata scorretta dallo stesso ente.

Non è però finita quì, perchè pochi giorni prima del ricevimento della bolletta milionaria [VIDEO], l'uomo ne aveva ricevuta un'altra che riportava la somma di 2000 mila euro. Pietro avrebbe accettato di buon grado il pagamento di tale cifra, peccato però che anche questa volta la società ha rivelato di essersi nuovamente sbagliata. La storia dunque è alquanto comica e bizzarra. Adesso l'uomo è in attesa dell giusta bolletta, nella speranza che questa volta non ci siano altri spiacevoli intoppi a complicare nuovamente la situazione.