Non c'è solo un progetto di oltre 10 mila nuovi inserimenti di personale giovane e altamente specializzato nel nuovo piano industriale di Poste italiane che l'amministratore delegato, Mauro del Fante, ha presentato ieri alla stampa nella suggestiva location di Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa italiana. Il piano industriale prevede una focalizzazione di Poste Italiane sul suo tradizionale core business che è quello dei recapiti. Sfruttando anche le nuove tecnologie e l'e-commerce. E considerando la concorrenza da oltreoceano di Amazon come una sfida da vincere e un'opportunità. Ma vediamo nel dettaglio cosa prevede il nuovo piano industriale.

Lo stato dell'arte dei recapiti

Come abbiamo più volte messo in risalto su queste colonne, negli ultimi mesi è iniziata una vera e propria guerra dei recapiti, con Amazon che, per il momento solo negli Stati Uniti, ha iniziato ad entrare direttamente nel settore. E in Italia i volumi gestiti direttamente da Poste italiane, per quanto riguarda lo store di e- commerce americano, sono quasi triplicati. Di converso, per quanto riguarda la consegna della corrispondenza classica [VIDEO], quindi lettere, cartoline e simili, i volumi di Poste italiane si sono ridotti notevolmente. Questo, ovviamente, ha inciso sul fatturato dei vari sottosettori, con una crescita dei pacchi e una discesa della corrispondenza.

E per il principale player del mercato dei recapiti italiani che, ogni giorno, entra in contatto, attraverso i suoi vari canali, con circa 3 milioni di persone su un bacino totale di circa 34 milioni di clienti, questo significa ripensare completamente la propria strategia commerciale.

In questo si inserisce anche il piano di assunzioni con figure dedicate all' e-commerce e alle nuove tecnologie e metodi di pagamento.

La nuova strategia

Come accennato, la nuova strategia commerciale punta a rendere ancora più tempestiva la fase di consegna dei pacchi, se possibile, ma non solo. Quindi, anche se si manterranno le posizioni con la consegna a giorni alterni della corrispondenza classica e quella quotidiana di pacchi e raccomandate, l'amministratore delegato Del Fante stima che, nel corso del 2018, ci dovrebbe essere una netta crescita delle consegne dei pacchi. Di conseguenza, si pensa di estendere il servizio di consegna prima al pomeriggio e rendere regolare le consegne di sabato e domenica che ora sono in una fase di sperimentazione. Anche perché, sopratutto per quanto riguarda Amazon, gli ordini vengono fatti particolarmente nel fine settimana.

Ma la nuova strategia commerciale di Poste italiane passa anche attraverso un'ampliamento dei servizi offerti alla clientela, in particolare quelli finanziari.

Verrà potenziata l'offerta, già esistente, di polizze assicurative e quella dei finanziamenti bancari con l'obiettivo di arrivare ad un giro d'affari di circa 6 miliardi di euro più che raddoppiato rispetto all'attuale di quasi 3 miliardi di euro. Questo permetterà anche il mantenimento in vita degli uffici più piccoli [VIDEO], quelli presenti in centri con meno di 5 mila abitanti e che, in precedenza, si era pensato di chiudere.