Yvan Le Bolloc'h, Bruno Solo e Alain Kappauf sono gli ideatori di Caméra Café e ci ha visto bene Magnolia ad importare in Italia il format tv che ha predetto le nuove abitudini sulle pause caffè degli italiani, infatti sono ben 800 mila i distributori automatici installati in Italia che a livello europeo ne detiene il record. Al secondo posto la Francia con 590 mila macchinette e al terzo la Germania con 550 mila distributori. Si trovano ovunque, negli uffici, nelle aziende pubblice, nelle scuole, negli ospedali, dai benzinai, in stazione, persino fuori dalle edicole, devono rispettare le svere norme igienico-sanitarie ed hanno il vantaggio di poter erogare il servizio 24 ore su 24. Se si pensa che la pausa caffè si faccia solamente in ufficio si sbaglia di grosso perchè il consumo di snack e di bevande da distributore automatico avviene sempre più spesso anche fuori dall'orario lavorativo perchè con la frenesia del tempo, la velocità del distributore automatico vince rispetto al bar e i macrodati dell'anno 2016, rilevati dallo studio Confida con la partnership di Accenture, del settore confermano questa tendenza con quasi cinque miliardi di consumazioni per un fatturato di poco inferiore ai due miliardi di euro per un aumento complessivo del 0,5% rispetto all'anno 2015.

Ma perchè si ricorre ai distributori automatici?

Frenesia, risparmio, comodità, abitudine, cambiamenti alimentari, sono i motivi che inducono gli italiani ad usufruire almeno un paio di volte nell'arco della settimana di distributori automatici. Il re dei prodotti erogati è ovviamente il caffè che con quasi 3 miliardi tazzine rappresenta il 55,5% del totale dei prodotti erogati, seguito dall'acqua che si attesta intorno agli 800 milioni, a ruota il tè, le bevande a base di ginseng e gli snack, ma tra gli snack c'è un considerevole aumento della Frutta secca; infatti l'offerta delle cosiddette "vending machine" riesce a soddisfare la più ampia richiesta alimentare con un aumento di prodotti vegan, senza glutine e a Km zero, i succhi di frutta con il 100% di frutta, snack con cioccolato 100% equosolidale, si registra invece una netta decrescita della vendita delle bevande gasate.

Macchinette sempre più sostenibili che risparmiano circa il 90% dell'energia consumata, riutilizzo dei fondi e capsule di plastica riciclata perchè la pausa sia oltre che un momento piacevole anche un momento di sensibilizzazione all'Ambiente. Ma poi si sa quanto caffè possiamo bere [VIDEO] in un giorno prima che ci faccia male?