La competizione automobilistica per auto elettriche Formula E la multinazionale enel, con sede a Roma, hanno annunciato una estensione dellì'accordo di partnership sulla fornitura di tecnologie di ricarica veloce per le prossime cinque stagioni in occasione della competizione di Roma. A partire dalla prossima stagione la multinazionale italiana Enel, introdurrà nuovi prodotti e servizi tencologici per la ricarica della auto #Formula E utilizzando la sua tecnologia di ricarica veloce. I nuovi superchargers messi a disposizione da Enel avranno una capacità di 80 KW, che consentirà di ricaricare le nuove batterie in meno di un'ora semplificando la gestione della gara.

Le motivazioni della partnership tra Enel e Formula E

Alejandro Agag, fondatore ed amministartore delegato della Formula E ha annunciato: "E' giusto annunciare l'espansione della nostra partnership di successo con Enel in occasione della gara a Roma, così vicina al quartier generale di Enel". Agag ha sottolineato che la competizione sta cercando di abbattere i limiti delle attuali tecnologie elettriche tramite la parternship con ABB ed Enel che, con le loro tecnologie di ricarica veloce, supportano notevolmente la gestione della gara.

Francesco Venturini, a capo di Enel X, ha aggiunto: "Tre anni dopo l'avvio della parternship tra Enel e Formula E l'annuncio di oggi riguardante l'espansione ed estensione della nostra parternship è un altro passo in avanti nel campo della mobilità elettrica." Grazie alla tencologia di ricarica ed ai superchargers messi a disposizione in occasione di ciascuna gara, e grazie all'efficientamento dei nuovi veicoli, le nuove auto del campionato saranno ricaricate e pronte a completare l'intera gara.

Con l'estensione dell'accordo Enel diventa 'Official smart charge technology partner' e 'Offical power partner' per le prossime 5 stagioni del campionato Formula E.

Per Enel si tratta di un accordo strategico in vista della possibile rivoluzione nel mondo della mobilità che, tra qualche anno, potrebbe virare dai combustibili fossili al mondo elettrico anche nelle auto di serie. In tal senso Enel è già attiva da diversi anni con la piattaforma per la mobilità Enel Drive ma, tutt'ora, la quantità di auto elettriche circolanti in Italia è abbastanza limitata e, conseguentemente, anche la quantità di colonnine elettriche per la ricarica.

Considerando la rivoluzione già in atto in Giappone, in cui il numero di colonnine elettriche ha già superato il numero di distributori di carburante, ed in Nord Europa, il futuro della mobilità elettrica sempre più vicino che in passato.

Anche Modis diventa partner tecnologico della Formula E

Nel frattempo anche l'azienda IT Modis è diventata partner ufficiale della competizione automobilistica, cui fornirà IT, engineering e soluzioni per supportare lo sviluppo della competizione. A tal proposito Agag ha dichiarato che, grazie all'esperienza di Modis nell'ambito di soluzioni nell'ambito dell'ingegneria e dell'informatica, la il campionato FIA Formula E continuerà ad attrarre i migliori ingegneri in circolazione.

Per chi fosse interessato a seguire la gara di Formula E vi segnaliamo che sarà possibile seguirla su Italia 1 in diretta tv. Per chi chi si trovasse a Roma e desiderasse qualche informazione in più sulla viabilità interna vi segnaliamo l'articolo Fomrula E: strade chiuse, alternative e quando riaprono.

Segui la nostra pagina Facebook!