Sulla vicenda del costo dei bagagli a mano sui voli Ryanair, si registra un nuovo intervento dell’Antitrust che, dopo il procedimento avviato lo scorso 20 settembre nei confronti della compagnia leader nei voli low cost per la nuova policy sul trasporto dei bagagli, ha ora intimato la sospensione del pagamento chiedendo una risposta entro nove giorni. Un vero e proprio ultimatum da parte dell’Autorità garante per la concorrenza che riguarda, questa volta, non solo Ryanair, ma anche Wizzair, la compagnia low cost ungherese che ha seguito Ryanair nella nuova politica commerciale di far pagare il bagaglio a mano.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Viaggi

L’ultimatum dell’Antitrust sul costo dei bagagli a mano di Ryanair e Wizzair

L’antitrust ha contestato a Ryanair la decisione di far pagare ai passeggeri, a partire dai voli in programma dal prossimo primo novembre, un supplemento per poter trasportare un “bagaglio a mano” più grande di una borsa o di uno zaino, vale a dire il classico trolley, attraverso l’acquisto di un biglietto “Priority” che, ovviamente ha un costo più alto [VIDEO].

Tale politica, secondo il Garante, costituirebbe un mascheramento del reale costo del biglietto aereo in quanto include una variabile che non può essere considerata “eventuale” o opzionale, dal momento che è normale il fatto che un viaggiatore preveda di portare con sé un trolley. Tale politica, inoltre, sarebbe contraria, secondo l’Antitrust, alle regole della trasparenza tariffaria, inducendo il cliente in una errata valutazione nel confrontare il reale costo del biglietto aereo Ryanair con quelli della concorrenza.

Un ulteriore contestazione nei confronti della compagnia irlandese riguarda il fatto che lo spazio per il bagaglio a mano deve essere considerato un servizio dovuto al passeggero e quindi parte integrante di un contratto di trasporto quale è il biglietto aereo.

Contestazioni analoghe riguardano anche la procedura aperta nei confronti di Wizzair che, anch’essa, ha deciso, dal primo novembre, di far pagare ai propri clienti [VIDEO]un supplemento per il trasporto in cabina del trolley.

I costi del bagaglio a mano Ryanair dal primo novembre

La nuova politica commerciale di Ryanair sul bagagli a mano a pagamento, prevede che dal primo novembre la tariffa standard del biglietto aereo includa la possibilità di portare in cabina solo un “bagaglio piccolo” di dimensioni massime 40x20x25 centimetri. Per poter portare a bordo un secondo bagaglio, di peso non superiore ai 10 kg, bisognerà acquistare un biglietto Priority che comporta un supplemento di 6 euro. In alternativa, sarà possibile imbarcare il bagaglio in stiva con un supplemento di 8 euro, se registrato al momento dell’acquisto del biglietto, oppure di 10 euro se aggiunto fino a 40 minuti prima della partenza dell’aereo. Il costo sale a 20 euro, se il trolley viene aggiunto al banco deposito bagagli, e 25 euro se registrato al gate di imbarco.

Tale politica, contestata anche da Altroconsumo, che si è detta soddisfatta per l’intervento dell’Antitrust, sarebbe quella di convincere i passeggeri a spedire il bagaglio, velocizzando così le operazioni di imbarco.