"L'Europa è come una nonna sterile", parola di Papa Francesco. Nel suo discorso al Parlamento europeo di Strasburgo il pontefice, analizzando l'attuale situazione di stagnazione economica del continente ha voluto trasmettere un messaggio di speranza e incoraggiamento ad un Europa definita ormai come un continente "anziano e sparuto". Per la prima volta dopo 26 anni anni un capo della chiesa Cattolica fa visita al Parlamento europeo. L'ultimo pontefice a visitare il Parlamento europeo è stato infatti Giovanni Paolo II.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Papa Francesco

La crescita lenta e la disoccupazione a livelli record umilia un continente dalla fondamenta già molto deboli. Le impressioni espresse dal papa sembrano ben raffigurare il senso di scoramento che attraversa i popoli europei in questo momento.

"Quello che possiamo riscontrare è sentimento generale di stanchezza e invecchiamento di un'Europa che ormai sembra una nonna non più fertile e vivace", ha detto il Pontefice, aggiungendo "I grandi ideali che hanno ispirato la nascita dell'Unione Europea sembrano aver perso la loro attrazione, per essere sostituiti dai tecnicismi burocratici propri delle sue istituzioni", scrive James Politi sul Financial Times.

Il papa esorta i legislatori a porre le basi per una Nuova Europa, che non ponga più le base su criteri economici e logiche di mercato ma sulla sacralità dell'essere umano. Ampia parte del discorso è stata anche dedicata all'immigrazione, pregando i deputati affinché facciano di più per prevenire le morti nelle acque del Mediterraneo."Non possiamo permetterci che il Mediterraneo diventi un vasto cimitero", ha detto papa Francesco.

I migliori video del giorno

La visita del pontefice a Strasburgo arriva alla vigilia della visita di tre giorni in Turchia prevista per questo fine settimana, visita che ha l'obiettivo di rafforzare i rapporti con la chiesa Ortodossa e la protezione dei cristiani in fuga dalle regioni di conflitto in Siria. "Il vostro messaggio di pace e dialogo, sincerità e responsabilità verso l'altro, di solidarietà e unione di intenti chiariscono come sia molto importante trovare soluzioni comuni alle sfide che ci troveremo ad affrontare", ha dichiarato Martin Shulz presidente del gruppo parlamentare dell'Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici presso il Parlamento europeo e neoeletto Presidente del Parlamento Europeo, scrive sempre il Financial Times.

Manfred Weber, Presidente del Partito Popolare europeo di centrodestra ha definito il discorso del papa quale un "campanello d'allarme tempestivo" per tutti gli europei. "Dobbiamo desistere da atteggiamenti egoistici e portare l'Europa ad un nuovo inizio, basato su non solo sul denaro e su questioni di carattere economico ma anche e soprattutto su idee e valori", ha aggiunto.