Alexis Tsipras è una grande sorpresa politica. Negli ultimi anni è riuscito a conquistare la classe media greca dopo sei anni di profonda recessione. Il suo discorso come leader del partito anti-euro Syriza è incentrato sulle critiche contro le misure di austerità della cosiddetta troika: Commissione Europea, Banca Centrale Europea e Fondo Monetario Internazionale. La nomina come candidato alla presidenza della Commissione Europea è stata il suo trampolino nelle elezioni regionali in Grecia, di giugno del 2014.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Lega Nord

Oggi Tsipras conta su un vantaggio sul suo principale concorrente Antonis Samaras, primo ministro e candidato del partito Nuova democrazia, che oscilla tra il 4,5% e il 7%.

Nato nel 1974, Tsipras ha cominciato la sua carriera politica nel movimento Gioventù Comunista negli anni '80.

È laureato in Ingegneria ma dopo aver ottenuto ricoperto diversi ruoli nelle scuole ed essersi occupato di incontri ravvicinati con i sindacati è entrato a fare parte del Partito Comunista della Grecia per dedicarsi a tempo pieno alla politica. Da giovane Tsipras era chiamato dalle "kurabié", che è il nome di un dolce natalizio molto buono, tipico della penisola ellenica. Da 17 anni condivide un "contratto di vita comune" con Peristera (Betty) Baziana. I due hanno due bambini e vivono a Kipseli, un quartiere di Atene abitato da pensionati e immigrati. Il leader di Syriza conclude tutti suoi discorsi con la frase "buona fortuna e buona lotta".