Non è solo la Germania che è cambiata. Più di due decenni fa, Helmut Kohl e François Mitterrand si interrogavano, preoccupati per la direzione che avrebbe preso l'Europa una volta scomparsa l'ultima generazione che voleva evitare una ripetizione delle guerre tra europei, vale a dire, le vere origini del progetto "una stretta unione tra i popoli d'Europa". Angela Merkel incarna pienamente lo spirito di nuova generazione, dimenticando le origini del progetto congiunto. Quando è iniziata la crisi, il sovrano del vecchio Kohl, ormai molto malato, ha dichiarato a un suo amico che Angela Merkel stava distruggendo la sua Europa ("Die kaputt macht mir mein Europa").

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Lega Nord

Due fatti ben noti sono all'origine della mutazione: il più evidente è l'unificazione della Germania, che ha sconvolto l'equazione e inclinato il peso dell'integrazione europea tra Francia e Germania; il secondo è espansione fino a 28 paesi partner, con l'aggiunta di molti piccoli politici che fanno fare da solista eccezionale e da ruolo dominante alla Germania in ambito commerciale e finanziario.

Senza la spinta del motore franco-tedesco e di un mosaico eterogeneo di interessi internazionali, il progetto europeo comune ha perso l'ispirazione e significato, al punto che l’euroscetticismo britannico ora lotta per cancellare il trattato di “un'unione sempre più vicina "consacrato dai padri fondatori. Jacques Delors, ora novantenne, si lamentava poco dopo aver lasciato la presidenza della Commissione nel 1994 sulla perdita di un senso di famiglia tra i paesi partner.

Oggi è un fatto. Quasi nulla rimane dello spirito di famiglia e la solidarietà ottenuta attraverso il gradualismo di piccole solidarietà. Il vertice euro del 13 luglio è il miglior esempio, dove l'inimicizia e il rancore sostituiscono la responsabilità e la solidarietà che i partner hanno sempre condiviso. Tsipras ha rotto il ponte con il lancio di un referendum che ha fallito.

I migliori video del giorno

Lo stesso può accadere a Schäuble e Merkel con un piano di salvataggio per la Grecia fiscale che lascerà ferite insanabili e permette le teorie folli di un'imposizione imperiale, dove prima si parlava di sovranità condivisa e il diktat di un Quarto Reich su un'Europa tedesca.

L'Europa ha superato la fase di costruzione di unità politica ed entra in un'altra competizione geo economica semplice, guidata dagli interessi nudi di ciascun partner in un nuovo tipo di guerra senza violenza, attraverso il commercio, l'innovazione e le finanze.