Prima di arrivare alla Camera, il ddl Buona Scuola ha subito diverse modifiche in Commissione anche a causa della protesta degli insegnanti e l'azione continua dei sindacati che hanno cercato di dialogare in maniera attiva con il Governo Renzi. Ecco quindi tutte le modifiche finora effettuate, ma nei prossimi giorni potrebbero arrivare anche altri cambiamenti, scopriamo le principali novità e i dettagli nel particolare.

Pubblicità
Pubblicità

Modifiche al ddl Buona Scuola, cosa è cambiato?

Il testo del ddl Buona Scuola è arrivato ufficialmente alla Camera per la sua discussione il giorno 14 maggio 2015, ma in Commissione Istruzione sono state già effettuate alcune modifiche anche grazie alla forte protesta che gli insegnanti continuano ad organizzare e tenere viva. Non si tratta degli importanti cambiamenti che anche i sindacati stanno chiedendo in questi giorni, ma è bene informare tutti sul contenuto del disegno di legge proposto dal Governo Renzi per la riforma della scuola.

Pubblicità

La prima modifica interessa la questione del potere ai presidi: la Commissione ha deciso di lasciare la possibilità di scelta del corpo docenti al dirigente scolastico che potrà però scegliere solo tra coloro che si sono candidati, quindi non potrà più procedere tecnicamente anche con la candidatura oltre che l'assunzione. Il preside di un istituto potrà però comunque procedere con le proposte di incarico (triennali e rinnovabili) a insegnanti e professori di proprio gradimento.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola Matteo Renzi

Sarà compito dell'ufficio scolastico regionale occuparsi dei docenti che non hanno ricevuto o che non hanno accettato alcuna proposta.

Una seconda importante modifica riguarda l'abilitazione all'insegnamento: la Commissione ha confermato l'eliminazione dei TFA che saranno sostituiti entro 18 mesi dall'approvazione della Buona Scuola da speciali percorsi formativi retribuiti dalla durata di tre anni per tutti coloro che hanno superato il concorso.

Per finire, il terzo punto saliente interessa direttamente la questione delle assunzioni: sempre la Commissione ha ufficializzato il concorso pubblico aperto ai soli docenti abilitati per l'assunzione di circa 60mila precari (il bando sarà pubblicato il giorno 1 ottobre 2015) e l'assunzione entro il giorno 1 settembre 2016 dei 6500 precari che hanno superato il concorso Profumo 2012.

Queste sono le principali modifiche finora apportate al ddl Buona Scuola, ma la strada per l'approvazione definitiva è ancora lunga.

Pubblicità

Se siete interessati all'argomento scuola e volete essere sempre aggiornati, vi invito a cliccare il tasto "Segui" in alto a sinistra per ricevere le ultime notizie. Vi ricordo anche la possibilità di votare la news appena letta selezionando da 1 a 5 stelle in alto a destra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto