Ogni giorno che passa le proteste contro il DDL Scuola, approvato per ora solo alla Camera, aumentano sempre di più. I docenti e gli studenti stanno sempre in piazza, nelle piazze reali e virtuali della rete.

Occupato il Liceo Quintiliano di Siracusa

Dal 23 Maggio, gli studenti ed i professori del Liceo Quintiliano di Siracusa, si sono riuniti in assemblea permanente, per dibattere sulle problematiche della scuola alla luce delle proposte di legge che giungono dal governo nazionale.Il DDL la buona Scuola è osteggiato in maniera trasversale da docenti, studenti ed anche famiglie (fonte Siracusa 2000), Qualche giorno fa, studenti e docenti, avevano occupato l'ufficio scolastico regionale del Piemonte a Torino.

Pubblicità
Pubblicità

L'occupazione è durata poco tempo per l'intervento della polizia che ha provveduto a sgomberare i locali. Adesso questa occupazione a Siracusa. In rete è tangibile il disagio e la proccupazione dei docenti nei confronti di molti aspetti del DDL, soprattutto la chiamata diretta dei docenti da parte dei super presidi. Il PD, dal canto suo, ha fatto trapelare che qualche aggiustamento si potrà apportare in Senato. In tanti, però, sospettano che sia solo tattica in vista delle elezioni regionali che si terranno in 7 regioni tra pochi giorni.

Pubblicità

Renzi contestato in rete ed in piazza

Il Presidente del consiglio Renzi, infatti, teme la reazione del mondo della Scuola nelle urne. Il suo profilo pubblico e la pagina del PD sono prese d'assalto da docenti e cittadini indignati, ormai da molti giorni, in tutte le ore del giorno e della notte. Nell'ultima uscita a Salerno, per dare sostegno al candidato del PD Vincenzo De Luca, è stato contestato da un centinaio di persone, tra studenti ed insegnanti, proprio in contrasto con il DDL. In rete, ormai da oltre un mese, lo slogan dei docenti è "non voto più il PD per il DDL vergogna". Quanto peserà la fuga dei lavoratori  della Scuola nel risultato finale del PD? Secondo indiscrezioni raccolte sul sito Affaritaliani molto.Da oltre 30 giorni avevamo avvertito il PD che il non dare ascolto alla Scuola poteva rappresentare un pericolo, in termini di consenso elettorale. Per ricevere aggiornamenti sul settore Scuola in generale, cliccate su "Segui" in alto sopra il titolo dell'articolo.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto