Finalmente è uscito il bando per il concorso specializzazioni mediche 2015: dopo snervanti attese e con qualche ritardo il testo è arrivato ed è stato puntualmente accolto con disappunto. Dissenso non solo per il numero delle borse incrementato in misura largamente inferiore alle aspettative, ma anche per il sensibile aumento del costo per sostenere le prove. All'appello intanto manca ancora il bando relativo al corso base: mentre si avvicinano sempre di più le date per quel che riguarda il test d'ingresso a medicina 2015 i giovani aspiranti non mancano di tenere d'occhio anche quella che dovrebbe essere la preparazione necessaria per poter passare efficacemente il test.

Pubblicità
Pubblicità

Specializzazioni medicina: modifiche irrilevanti, subito le prime correzioni al bando

“Persistono le stesse identiche problematiche del concorso 2014”, ha commentato il coordinatore UdU Gianluca Scuccimarra in merito alla pubblicazione del bando Miur per l'accesso al concorsone delle specializzazioni di medicina. Oltre al fatto che le modalità di accesso non presentino modifiche sostanziali nel processo di selezione, il movimento contesta anche la data di pubblicazione del bando che cade a soli 60 giorni dalle date d'inizio del test che si svolgeranno dal 28 al 31 luglio.

Pubblicità

Immancabile anche il disappunto per il numero delle borse messe a disposizione, aumentate di sole 1.000 unità sul piano nazionale e 500 per le regioni. Come se non bastasse, a rinvigorire la polemica, il Ministero ha anche aumentato la tassa per tutti coloro che si troveranno ad affrontare le prove: ben 100 euro a prescindere dall'esito.

Tuttavia subito dopo la pubblicazione del bando, il Miur ha provveduto a operare già da subito i primi rattoppi: 20 borse in più sono state aggiunte alla lista dei contratti finanziati da regioni e provincie portando il numero dei posti disponibili da 6.363 a 6.383.

La seconda modifica riguarda i voti: l'attestazione la media ponderata dei voti ottenuti nel corso di laurea dovrà essere compito delle Università secondo le indicazioni fornite da Cineca.

Test d'ingresso medicina 2015, bando ancora 'latitante'

Per quel che riguarda il test d'ingresso di medicina 2015, invece i tempi sono leggermente più lunghi: fissata la data delle prove alla giornata dell'8 settembre, non è ancora però stato pubblicato il bando contenente preziose informazioni per la preparazione di tutti coloro i quali si cimenteranno col test, oltre che alle scadenze relative all'iscrizione.

In ogni caso può essere utile ricordare che nelle sue dichiarazioni passate la Giannini ha lasciato intendere che quest'anno le domande del test d'ingresso (in fase di revisione) saranno maggiormente coerenti con il corso di studio, evitando gli scivoloni su questioni niente affatto pertinenti con il percorso formativo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto