Domani, martedì 7 luglio 2015, è prevista l'approvazione alla Camera della riforma della Buona Scuola: nonostante le manifestazioni, i sit-in, gli scioperi della fame, le fiaccolate e le proteste dei docenti e del personale scolastico, la 'non voluta' legge sulla scuola dovrebbe completare il proprio percorso. 
Attraverso la propria pagina Facebook, l'onorevole Silvia Chimienti del Movimento Cinque Stelle, una delle più accese oppositrici della riforma renziana, ha chiesto ai docenti un 'aiuto' per il discorso che domani sera, l'esponente del M5S dovrà leggere in aula, all'interno della discussione generale sul ddl scuola. 

Scuola, onorevole Silvia Chimienti del M5S e i commenti dei docenti

I commenti al post dell'onorevole Silvia Chimienti sono stati diversi e tutti molto interessanti. 'Equiparare lo stipendio degli insegnanti italiani a quello dei colleghi europei' è il parere di Brigitta, mentre Sara chiede di non dimenticare il fatto che Renzi voglia 'fare l'Europa con la Germania solo quando gli conviene dato che non ha rispettato la sentenza della corte europea sulle assunzioni! Magari fossimo greci noi...'
Susanna pensa 'che la valutazione dei docenti andrebbe fatta ma dall'esterno della scuola di appartenenza, in base a criteri obiettivi' mentre Silvy ritiene 'ignobile millantare assunzioni quando si licenziano abilitati che hanno mandato avanti la scuola per anni ed anni e che, dopo aver sudato e pagato a caro prezzo la sognata abilitazione, si ritrovano di fatto ESODATI!'.
Federica, invece, si rivolge direttamente all'Onorevole Silvia Chimienti: 'Dica a quei due... che non possono ignorare Scienze della Formazione Primaria vecchio ordinamento e chi ha anche i titoli di Sostegno!.

Riforma scuola: rabbia abilitati ma poi arriva il laconico 'Guarda che a loro non interessa...'

Nello, invece, desidera che la deputata 'grillina' faccia presente come 'la seconda fascia di istituto sia stata ingannata. Siamo laureati, abilitati, abbiamo fatto master, corsi di aggiornamento, abbiamo anni di lavoro alle spalle, abbiamo dato fiducia al PD credendo che avrebbe sanato la nostra situazione è ora ci ritroviamo con un pugno di mosche tra le mani.'
Veronica implora 'Si ricordi anche di noi abilitati TFA', Fiammetta, invece, dichiara schiettamente: 'Guarda a loro non interessa niente di quello che tu dirai....'. Questo commento conclusivo, forse, è proprio la triste 'sintesi' di ciò che accadrà domani nell'aula della Camera.
Leggi tutto