Dopo tante pressioni e richieste, il Miur ha pubblicato quali sono i criteri dell'algoritmo che ha utilizzato per inviare le proposte di assunzione nella fase B del piano straordinario 2015/16. Anche se in ritardo (e quando ormai c'è poco da fare) è possibile capire come il cervellone elettronico ha fatto le sue scelte, inviando molti docenti a lavorare lontano da casa. Sono stati presi in considerazione la provincia, il tipo di posto (se comune o di sostegno), il tipo di insegnamento e la posizione in graduatoria. Per i docenti di sostegno di secondo grado è stata definita una graduatoria in base alle aree disciplinari.

Fase B delle assunzioni 2015/16, come ha scelto l'algoritmo

Se volete conoscere come sono stati individuati i docenti assunti nella fase B delle assunzioni scuola 2015/16, sappiate che l'ordine di preferenza dell'algoritmo del Miur è stato questo:

  • preferenza della provincia indicata dall'aspirante in fase di domanda;
  • tipologia di posto preferito (comune o di sostegno);
  • per ogni provincia sono stati analizzati tutti i posti (comuni o di sostegno, in base alla prima preferenza) per gli insegnamenti per i quali l'aspirante era iscritto in graduatoria; successivamente i posti della seconda preferenza (comune o di sostegno);
  • nella provincia, per ogni tipologia di posto (comune o di sostegno), è stata data la priorità alla fascia o al punteggio maggiore della graduatoria, per gli insegnamenti per il quale l'aspirante era iscritto;
  • nei casi di parità di fascia o punteggio, la priorità è stata data al grado di istruzione maggiore (nel caso del sostegno di secondo grado, in caso di parità, si è considerato l'ordine crescente delle aree disciplinari);
  • in caso di ulteriore parità, si è seguito l'ordine crescente del codice delle cdc.

Il sito Orizzonte Scuola ha pubblicato il file con tutti i criteri utilizzati, che potete visionare in questa pagina web: http://banner.orizzontescuola.it/algoritmo_fase_b.pdf .

Per restare aggiornato sul mondo della scuola, clicca il tasto Segui in alto vicino al titolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto