"La Commissione lavoro della Camera concluderà mercoledì prossimo l'esame degli emendamenti al testo di legge unificato sulla settima salvaguardia degli esodati": a sottolinearlo è il Presidente della Commissione Cesare Damiano, così come riportato dall'Agenzia di informazione Ansa nella giornata di venerdì. La proposta unitaria dovrà circoscrivere la platea dei destinatari della misura, che fa riferimento ai lavoratori rimasti improvvisamente senza reddito da lavoro e possibilità di accedere all'Inps, quando nel 2011 si è deciso un repentino irrigidimento dei requisiti di quiescenza anagrafici e contributivi.

Pubblicità

La conseguenza è stata la diffusione del disagio sociale tra migliaia di lavoratori, un fenomeno sul quale finora si è intervenuto con delle sanatorie ad hoc, approvate in via parlamentare e arrivate fino ad ora alla sesta reiterazione.

Pensioni flessibili esodati e anticipate opzione donna: si studia il testo della settima salvaguardia

Stante la situazione, l'On. Damiano ricorda come è incombente lavorare al testo della nuova salvaguardia in favore dei lavoratori esodati e delle lavoratrici che attendono un riscontro finale sul proprio pensionamento anticipato tramite l'opzione donna. "A nostro avviso le risorse ci sono" prosegue l'esponente della minoranza Dem, evidenziando che "si tratta dei risparmi fin qui realizzati dal Fondo esodati, che l'Inps ha quantificato in 3,3 miliardi di euro da qui al 2022.

L'utilizzo parziale di queste risorse può consentire di risolvere anche il problema dell'opzione donna". Il Presidente della Commissione lavoro sottolinea infine come sia da considerare rilevante l'impegno preso dai Ministri Padoan e Poletti in relazione alla questione della flessibilizzazione nei parametri anagrafici di accesso all'Inps. In particolare, Damiano ha ricordato la propria proposta di istituire una pensione anticipata con la Quota 97 ed una penalizzazione massima dell'8% per chi ottiene il prepensionamento quattro anni prima dei criteri formali attualmente previsti dalla legislazione.

Pubblicità

Come da nostra abitudine restiamo a disposizione qualora desideriate aggiungere un nuovo commento nel sito, mentre per ricevere tutti i prossimi dettagli e gli ultimi aggiornamenti in relazione alla vicenda della flessibilità previdenziale vi suggeriamo di cliccare il comodo tasto "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.