Come annunciato dai principali mass media, il Ministero dell’Istruzione distribuirà €500 per la formazione degli insegnanti. È bene precisare che questa cifra non sarà tassata e quindi non è un reddito imponibile. I destinatari sono tutti i docenti di ruolo delle scuole statali, quindi anche i neoassuntie gli insegnanti che prenderanno servizio con la fase C. Chi usufruirà di tale bonus dovrà rendicontare la spesa, cioè provare che quei soldi sono stati spesi per la formazione: occhio, quindi, a non buttare ricevute e scontrini.

Tutto ciò che non verrà considerato inerente alla formazione o che supererà la somma del bonus, sarà sottratto dalla successiva emissione.

Non solo libri e corsi di aggiornamento

Ecco le spese valide per ottenere il bonus:

  • acquisto di libri e di testi, sia cartacei che in formato e-book, di pubblicazioni e di riviste inerenti all’aggiornamento professionale,
  • spesa di hardware e software,
  • iscrizione a corsi di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, purché erogati da enti accreditati dal MIUR,
  • iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, corsi post lauream o a master universitari purché abbiano attinenza con le materie di insegnamento del docente,
  • visite a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo, oltre che a rappresentazioni teatrali e cinematografiche, anche se non viene specificato se devono essere inerenti alla didattica, anche se si presuppone che sia così,
  • per qualsiasi altra proposta connessa alle attività indicate all’internno del piano dell'offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione.

Sebbene si pensasse che il bonus arrivasse con la busta paga del mese di ottobre, come inizialmente annunciato dal Ministro dell'istruzione, si dovrà ancora aspettare qualche giorno: ci sarà, infatti, un'erogazione straordinaria anche se la data precisa è ancora ignota.

L'erogazione mensile di questo bonus avverrà solo per quest'anno scolastico perchè dal prossimo ci sarà una card elettronica contenente la somma destinata ad ogni docente per la formazione ed l'aggiornamento.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!