Il concorso a cattedra 2016del Miur avrà tre bandi, e non due come anticipato nei mesi scorsi. A darne notizie è il sito Orizzonte Scuola, che specifica anche la suddivisione dei bandi:

  • infanzia-primaria,

  • secondaria I e II grado,

  • sostegno (già anticipato nei mesi scorsi).

Insieme a questa novità giungono anche altre conferme, in particolar modo rispetto ai numeri forniti nei giorni scorsi su posti disponibili e suddivisione di questi. Il Mef ha approvato l'assunzione tramite concorso di 63.700 insegnanti, assegnati in questo modo ai vari ordini di scuola:

  • Infanzia: 6.800 posti;

  • Primaria 15.900 posti;

  • Secondaria di primo grado 13.800 posti;

  • Secondaria di secondo grado 16.300 posti;

  • Sostegno 10.900 posti.

Concorso a cattedra 2016 Miur: a quando i bandi?

Per quanto riguarda la tempistica della pubblicazione dei bandi del concorso scuola 2016, non esiste più una data precisa.

La legge 107 stabiliva che la pubblicazione avvenisse entro il primo dicembre (ovvero oggi), ma il ministro Stefania Giannini aveva anticipato che ci sarebbe stato un leggero slittamento, dovuto alla riforma delle classi di concorso. La Giannini aveva parlato di giorno 2, ma forse i tempi richiederanno qualche giorno in più e si potrebbe anche arrivare alla prossima settimana prima di conoscerei contenuti dei bandi. Naturalmente, si tratta solo di supposizioni basate sulla probabile tempistica della pubblicazione del regolamento delle classi di concorso che attende il via libera da parte del CdM e la firma del Presidente della Repubblica.

È già stato anticipato, che in base alle indicazioni del Parlamento, sono state necessarie alcune modifiche al testo originale. Ad ogni modo, ormai è questione di giorni.

Altre conferme sul concorso scuola

Come riferisce il sito sopra citato, sembra confermata anche l'indiscrezione sulla prova preselettiva del concorso a cattedra 2016: questa sarà svolta solo dai candidati di infanzia e primaria, mentre non ci sarà per i candidati della scuola secondaria.

Resta aggiornato sul mondo della scuolae sul concorso a cattedra, cliccando il tasto Segui in alto vicino al titolo.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!