Ormai sembra solo il Governo Renzi a difendere a spada tratta la legge Fornero continuando a rinviare la riforma Pensioni auspicata dalla maggioranza parlamentare oltre che dai sindacati e dalle opposizioni. A parlare oggi di possibili modifiche al sistema previdenziale, anche alla luce degli ultimi dati Istat e dell'allarme lanciato dal presidente dell'Inps Tito Boeri, è l'ex ministro Elsa Fornero.

L'economista esperta di lavoro e previdenza su tagli alle pensioni d'oro e ai vitalizi la pensa allo stesso modo di Boeri: "Non si possono difendere - ha detto - certe pensioni".

Pensioni e lavoro, parla l'ex ministro Fornero: ok al reddito minimo anche per giovani

Così come la pensa allo stesso modo del presidente Inps sul reddito minimo garantito, caldeggiato in particolare dal Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, che lo chiama reddito di cittadinanza", e dalla Fiom Cgil di Maurizio Landini ("reddito di dignità").

Così come Tito Boeri, M5s e Fiom Cgil, la Fornero ritiene che il reddito minimo vada garantito "non solo agli over 50 - ha detto - ma anche i giovani, cui lo Stato - ha sottolineato l'ex ministro del Welfare in un'intervista pubblicata oggi su Il Mattino - deve garantire i buchi nei contributi". Secondo l'economista adesso è arrivato il momento di "una pacificazione nazionale" e di mettere "una pietra sopra al passato".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Matteo Salvini

In riferimento ai dati dell'Istat e alle preoccupazioni espresse da Boeri sul fatto che i trentenni di oggi andranno in pensione a 75 anni con assegni molto bassi, la Fornero ha detto che "non è possibile avere il contributivo per tutti. Anche perché - ha spiegato l'economista torinese - si è consentito a molti di andare in pensione in età giovane e non si può - ha sottolineato - ridurre loro l'assegno fino a mille euro d'un colpo".

Previdenza, Salvini a Bolzano: riusciremo ad abolire la stramaledetta legge Fornero

Intanto, a continuare la battaglia per l'abolizione della legge Fornero la Lega Nord di Matteo Salvini. "Stramaledetta Fornero, riusciremo - ha ribadito oggi il leader leghista - a cancellarla". Salvini, parlando con i cronisti stamane a margine di un incontro a Laives, vicino Bolzano, ha detto di aver incontrato "un signore di 60 anni, 37 di contributi ma oggi è disoccupato.

Secondo la Fornero - ha detto il segretario del Carroccio - deve aspettare ancora sette anni per la pensione. E intanto che fa, ruba?". Tra i sindacati, anche lo Spi Cgil di Carla Cantone sollecita modifiche alla legge Fornero. "Ci portano a dire - ha detto il segretario del sindacato dei pensionati cgiellini - che è venuto il momento di cambiare, di invertire la rotta e - ha sottolineato - di ridare soldi in tasca ai pensionati".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto