Forza Italia all'attacco dell'esecutivo sulle questioni legate alla riforma Pensioni. Mentre dopo i dati dell'Ocse, dell'Istat e dell'Inps arrivano anche quelli del Censis a dare un contributi al dibattito sulla questione previdenziale. Sono quattro su dieci gli italiani, il 39,6%, che non hanno un'idea esatta della propria posizione sul piano previdenziale, non sono a conoscenza di quanti contributi hanno versato e a quanto dovrebbe ammontare la loro pensione.

Pensioni, Censis: 4 italiani su 10 non hanno idea su futuro previdenziale

Secondo quanto emerge dal dossier del Censis sulla situazione del welfare in Italia, il 21,5% degli italiani ha un'idea piuttosto vaga sulla propria situazione previdenziale e il 18,1% non ha alcuna idea in merito. Intanto, la politica continua a discutere di riforma pensioni, anche se l'esecutivo, tra proposte e promesse, continua a rinviare. "Renzi - ha detto Renata Polverini, vice presidente della commissione Lavoro della Camera - si rivolge, di volta in volta, a una determinata categoria di persone, ma continua ostinatamente - ha sottolineato l'ex sindacalista oggi parlamentare di Forza Italia - a non occuparsi dei pensionati o di chi, dopo una vita di lavoro, vorrebbe diventarlo.

Anche i famosi 80 euro - ha proseguito la Polverini - sono stati dati a quei cittadini che avevano già un lavoro". Il riferimento è al bonus di 80 euro ai lavoratori dipendenti che prendono meno di 1.500 euro al mese o al bonus "anti terrorismo" per le forze dell'ordine, ma ci sono bonus anche per gli insegnanti e bonus per i diciottenni nel 2016 da spendere in cultura sempre in chiave "anti Isis".

Previdenza, Polverini: i Quota 96 non sono neanche presi in considerazione

Bonus per tanti, ma non per tutti, e di certo non per i pensionati, anche se così come sulla flessibilità per la pensione anticipata, pure per il bonus da 80 euro da estendere ai pensionati a basso reddito il premier Matteo Renzi aveva dato rassicurazioni ai sindacati, rinviando l'intervento che però non è arrivato nemmeno con la sua seconda manovra economica e finanziaria.

"In Parlamento - ha detto Renata Polverini commentando la manovra a 'L'Aria che Tira' su La7 - siamo alle prese con una legge di stabilità che non dà risposte definitive - ha aggiunto la deputata azzurra - agli esodati, persone prive di reddito - ha sottolineato - non per loro scelta". Oltre che sulla questione esodati la Polverini mette l'accendo anche sulla questione del pensionamento degli insegnanti e dei lavoratori Ata della cosiddetta Quota 96. "I Quota 96 - ha detto il vice presidente della commissione Lavoro della Camera - non sono neanche presi in considerazione".

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!