In attesa del mega-concorso a cattedra che sarà presto pubblicato dal Miur, non mancano certo le opportunità di lavoro nella Scuola. In Emilia Romagna sono stati messi a disposizione alcuni posti nel settore scolastico, per la precisione presso il comune di Imola (BO). Nel dettaglio si tratta di 3 posti come docente della scuola d’infanzia e 2 posti come educatore d’asilo nido. In entrambi i casi si prevede l’assunzione a tempo determinato per 24 mesi. La selezione pubblica partirà una volta scaduto il termine per l’invio delle domande di candidatura.

Vediamo di seguito tutte le informazioni utili su questo concorso pubblico.

Bando di concorso nella scuola, 5 posti a Imola

I candidati sono tenuti ad inviare la richiesta entro il 18 febbraio. Sono diverse le modalità di presentazione della domanda. È possibile consegnarla a mano presso la sede di Via Cogne, 2 a Imola oppure spedirla tramite raccomandata A/R al medesimo recapito (CAP 40026) ed indirizzarla all’Ufficio Personale Associato. In alternativa c’è la posta certificata PEC (personale.nci@pec.comune.imola.bo.it).

L’elenco dei documenti da allegare alla domanda è riportato all’interno del PDF dell’avviso pubblicato sul portale nuovocircondarioimolese.it. Tra l’altro, online sono disponibili anche tutti i dettagli relativi ai requisiti necessari per potersi candidare a questa selezione.

Per quanto riguarda l’iter concorsuale, invece, gli aspiranti saranno successivamente chiamati a sostenere delle prove; avremo uno scritto ed un orale.

In merito alla prima delle due, verrà comunicata la data almeno quindici giorni prima dello svolgimento della stessa; essa consisterà in alcuni quesiti a risposta aperta su pedagogia generale, didattica (processi educativi per gli educatori), aspetti istituzionali, regole su gestione della sicurezza scolastica (solo per i docenti della scuola d’infanzia), conoscenza dell’inglese e dell’informatica.

La valutazione che verrà assegnata dalla commissione esaminatrice sarà in trentesimi e solamente coloro che raggiungeranno almeno 21 punti su un massimo di 30 punti potranno accedere al colloquio, il quale verterà sui medesimi argomenti.

In seguito, coloro che otterranno almeno lo stesso punteggio all’orale, verranno inseriti in graduatoria. Coloro che risulteranno essere vincitori verranno assunti, ma ricordiamo che in situazioni di parità di merito, verranno presi in considerazione alcuni aspetti. Avranno corsia preferenziale invalidi e mutilati di guerra o per servizio nel settore pubblico/privato, ma anche orfani, figli e coniugi di persone che hanno subito mutilazioni o invalidazioni per i casi appena citati o deceduti; qualora ci sia ancora una situazione di pareggio, saranno considerati il numero di figli a carico, il lodevole servizio prestato nelle P.A.

in passato e l’età più bassa. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per altre novità sui concorsi pubblici.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!