Come già anticipato ieri, in attesa che il Miur pubblichi l'OM sulla mobilità 2016/17, i sindacati sono stati in grado di dirci quale sarà la tempistica, e non solo. Oggi vogliamo concentrarci sulla compilazione delle domande di partecipazione alla mobilità, in base alla fase a cui si partecipa. Schematizzeremo chi, come e quando.

Le fasi della mobilità: le domande di partecipazione

I docenti che vogliono partecipare alla mobilità 2016/17 (professionale o territoriale) dovranno presentare domanda.

Tempi e modi variano in base alle fasi. Scopriamo le anticipazioni pervenute.

Mobilità FASE A

Chi: assunti entro l'a.s 2014/15 e assunti nelle fasi 0 e A 2015/16.

Come: le modalità e i modelli (con piccole varianti) sono quelli degli anni passati e la titolarità è su scuola. Nelle preferenze si sceglieranno Scuola, circolo, distretto, comune e provincia; il numero dovrebbe essere fino a venti per scuole primaria e infanzia e fino a 15 per le scuole secondarie.

Quando: tra fine marzo e fine aprile.

DOS: la mobilità dei DOS rappresenta l'eccezione di quest'anno.

Le domande saranno presentate all’ATP di riferimento per ottenere di sede di titolarità prima delle operazioni di mobilità.

Mobilità FASE B

Chi: assunti entro il 2014/15 (fase b1 e b2) e assunti dal GM in fase B e C 2015/16 (fase b3).

Come, Fase b1 e b2 : la domanda è volontaria e riguarda la scelta di ambiti e province. Il modello è nuovo. Nel primo ambito è possibile indicare le scuole, nella speranza che ottenendo l'inserimento proprio in quello di possa acquisire titolarità su scuola.

Ciò vale sia per la mobilità territoriale che professionale. Chi una una precedenza dovrò indicare in fase di domanda dove.

Come, Fase b3: nella domanda vanno indicati tutti gli ambiti nella provincia di assunzione. Il modello è nuovo. La titolarità sarà su uno degli ambiti della provincia di assunzione. Se la domanda risulta incompleta, l'assegnazione avverrà d'ufficio.

Quando: si presume nel mese di maggio.

Mobilità FASE C

Chi: assunti da GAE in fase B e C 2015/16

Come: nella domanda vanno indicati tutti gli ambiti a livello nazionale (per un totale di 100 province). Il modello è nuovo. Le domande incomplete saranno completare automaticamente dal sistema. Chi non presenta domanda, avrà l'assegnazione d'ufficio partendo dalla provincia di titolarità provvisoria a punteggio 0.

Quando: si presume nel mese di maggio.

Mobilità FASE D (territoriale interprovinciale)

Chi: assunti nella fase 0 e A 2015/16 e assunti da GM nelle fasi B e C 2015/16,

Come: la domanda è volontaria e da diritto alla titolarità su ambito.

Quando: si presume nel mese di maggio.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!