Firmato il contratto nazionale integrativo in materia di regolamentazione della mobilità docenti per l'anno scolastico 2016/2017. Tra malumori, accettazione, soddisfazione e anche qualche polemica, il Ministero si avvia alla stabilizzazione del provvedimento, indicando un periodo entro il quale si procederà con la certificazione prevista. Entro quando dunque si potranno avere delle date definitive e quanto manca ancora per il personale della Scuola per poter inoltrare la propria richiesta di mobilità per ambiti territoriali?

Certo è che in base al documento pubblicato dal Miur nel suo sito ufficiale, ci vorrà ancora circa un mese per la definizione dei punti chiave indicati per gli immessi in ruolo quest'anno nella fase di potenziamento ma anche per i docenti assunti in ruolo entro l'a.s.2014/2015. Consultate anche il sito del Miur http://www.istruzione.it/ facendo particolare attenzione agli articoli 'in evidenza'.

Entro quando la certificazione mobilità 2016/2017?

Sono due le novità introdotte nella mobilità 2016/2017 che non sarà effettuata esclusivamente sulle istituzioni scolastiche ma anche tra ambiti territoriali.

Il Ministero della Pubblica Istruzione ha anche disposta una diversa fase, detta 'straordinaria', che prenderà in considerazione tutti i posti disponibili e sarà aperta a tutti i docenti di ruolo. La fase straordinaria di mobilità 2016/17 consentirà la partecipazione/accesso anche al personale della scuola assunto quest'anno con il potenziamento o nelle differenti fasi disposto da La Buona Scuola.

Anche la tempistica di regolamentazione e avvio delle procedure ultime per la definizione del provvedimento sono brevi: entro 30 giorni il Ministero dell’Economia e il Dipartimento di Funzione Pubblica dovranno procedere alle pratiche di avvio dellaprevista certificazione.A seguito della stesura dell'atto, questo dovrà essere trasmessodirettamente alla Corte dei Conti peravviarne leprocedure diregistrazione.

Con il termine delle prime due fasi di avvenuta certificazione e registrazione dell'atto, come previsto dal Ministero, potranno essere aperte le operazioni di presentazione delle domande di mobilità, a partire dal mese di marzo 2016con scadenza dopo 20/30 giorni.Si avrà dunque circa un mese per presentare domanda.

Domande online a marzo con scadenza a luglio 2016

Nel documento ufficiale diffuso dal Miur, sono presenti anche alcune regole per l'accesso in relazione alla posizione del docente e al periodo di assunzione in ruolo. Sarà dunque importante, in attesa dell'apertura delle domande, verificare la propria situazione e la possibilità reale di fare domanda con trasferimento tra ambiti territoriali (verificandone anche la convenienza).

Prima infatti era possibile richiedere la mobilità solo fra le diverse scuole, mentre con la legge de La Buona Scuola si tratta di considerare 'gli ambiti territoriali', la zona delle scuole, insomma, dove si potrebbe essere 'inviati'. Come indicato sopra,il sistema per l'invio delle domanda sarà aperto il prossimo mesecon procedura di inoltro Online; gli esiti saranno invece disponibili nel mese di luglio 2016, intendendo che i docenti interessati avranno una risposta al termine di quest'anno scolastico. nel dettaglio, il testo/la certificazionesarà trasmessa dal Miur alla Funzione Pubblica, la quale ha il compito di presentarne l'avallo.

Nel caso in cui questo sia positivo, il Ministero pubblica l'ordinanza e i moduli per la presentazione delle domande tramite Istanze Online (IOL), aprendo le procedure per 20 o massimo 30 giorni. Si ricorda in conclusione che anche se noi parliamo sempre di docenti, il provvedimento interessa tutto il personale della scuola, ata, e personale educativo.Se desideri restare aggiornato sul mondo della scuola e sulle opportunità lavorative, clicca su 'segui' in alto alla tua sinistra o vota la news, cliccando su una delle 5 stelle in alto a destra.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!