Momento davvero bollente per la politica italiana e in particolare per la questione legata alla riforma Pensioni. Mentre nella giornata di oggi è previsto un nuovo vertice tra il Governo e i sindacati proprio per discutere dell'età pensionabile che, a partire dal 2019, verrà incrementata di ulteriori cinque mesi nel caso in cui non dovesse essere posta qualche variazione alle attuali norme, Elsa Fornero è tornata a parlare e lo ha fatto in maniera piuttosto decisa, andando contro la classe politica e ciò che si sta facendo in merito all'adeguamento dell'età pensionabile tramite il meccanismo dell'aspettativa di vita.

Riforma pensioni, Elsa Fornero non le manda a dire all'attuale politica: 'Penosa e vigliacca'

L'ex ministro del Governo Monti, dopo i duri attacchi subiti da parte del senatore Giulio Tremonti, è tornata a parlare spiegando che la politica che si sta opponendo al meccanismo dell'età pensionabile inganna i cittadini attraverso le promesse invece che utilizzare il linguaggio della verità. Per Elsa Fornero, nel corso di un'intervista rilasciata a Repubblica, la politica attuale è penosa e vigliacca.

Per l'ex ministro del Lavoro, infatti, il blocco effettuato da Gentiloni in merito all'incremento dell'età pensionabile risponde ad un'esigenza a medio termine nell'interesse di tutti e non elettorale. Così facendo si è evitato di catapultare la responsabilità sui giovani, perché questa operazione avvantaggerebbe soltanto le generazioni più mature.

Riforma pensioni: l'ex ministro in difesa dell'ex governo Monti

Elsa Fornero, poi, ci ha tenuto a difendere ancora una volta Mario Monti, spiegando che all'epoca della sua riforma pensioni dovette fare tutto in venti giorni, mentre adesso sono passati più di cinque anni senza che sia stato inserito alcun correttivo. Parlando ancora di età pensionabile, ha poi affermato che l'esenzione di alcune categorie da tale meccanismo potrebbe permettere a queste di non subire l'effetto dell'indicizzazione senza mettere a repentaglio la sostenibilità del sistema previdenziale.

Insomma, prima di vedere qualche provvedimento ufficiale in materia, probabilmente sentiremo ancora il parere di tante altre personalità.

Per rimanere sempre aggiornati sull'argomento della riforma pensioni 2017 o sul mondo del lavoro e della scuola è possibile cliccare sul tasto "SEGUI" presente in alto accanto al nome dell'autore di questo articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!