Ultime notizie Pensioni Scuola 2018, in particolare per le date relative all'elaborazione da parte di Miur e INPS degli elenchi e dei requisiti relativi alle pensioni docenti e personale ATA. Le domande di pensionamento da parte degli insegnanti, che come ogni anno ha decorso dal 1 settembre, sono ipotizzate a circa 35mila anche se alcune stime indicano tra 40 e 50mila il numero di persone che lascerà il comparto tramite il classico canale della pensione.

Aggiungendo anche chi domanderà l'Anticipo Pensionistico e chi verrà messo a riposo d'ufficio, si potrebbe anche giungere a 150mila cattedre da assegnare per il prossimo anno scolastico. Vediamo comunque le istruzioni di INPS e Miur per le pensioni scuola 2018.

Istruzioni INPS e Miur pensioni scuola 2018

L'INPS nel 2017 con la circolare 5 emanata l'11 gennaio ha informato che i dati del conto assicurativo individuale di ogni lavoratore saranno il riferimento per la definizione della prestazione pensionistica: l'accertamento dei requisiti e dunque della possibilità di accesso alla pensione è compito delle strutture INPS competenti per territorio.

Viene anche stabilito che è compito delle scuole e degli uffici scolastici l'invio della documentazione accertante il diritto alle maggiorazioni di servizio.

Il Miur ha stabilito le modalità operative tramite le quali l'INPS può verificare i requisiti entro le date previste, così da fornire poi i riscontri al Miur stesso che deve comunicare i risultati al personale interessato. Lo stesso Miur inoltre identifica coloro i quali devono essere dimessi d'ufficio per raggiunti limiti di età, inviando all'INPS l'elenco dei nominativi che dovranno essere verificati per l'appunto dalle apposite strutture territoriali dell'ente previdenziale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Scuola

Pensioni scuola 2018: le date di chiusura degli elenchi da parte del Miur e di lavorazione da parte dell'INPS

La chiusura degli elenchi da parte del Miur deve avvenire secondo questo scadenzario:

  • scuola d'infanzia e scuola primaria: 30 marzo, lavorazione da parte dell'INPS entro il 27 aprile
  • scuola secondaria di primo grado: 20 aprile, lavorazione da parte dell'INPS entro l'8 maggio
  • scuola secondaria di secondo grado: 11 maggio, lavorazione da parte dell'INPS entro l'8 giugnoi
  • nsegnanti di religione cattolica, dirigenti, personale ATA: 11 maggio, lavorazione da parte dell'INPS entro l'8 giugno
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto