La riforma delle Pensioni e il superamento della legge Fornero hanno rappresentato, senza alcun dubbio, le colonne portanti della campagna elettorale portata avanti sia dalla Lega Nord che dal Movimento 5 Stelle. Il dibattito politico delle ultime ore, tuttavia, non sembra mettere in primo piano la questione previdenziale tra i primi provvedimenti attuativi del governo Conte. Le recenti dichiarazioni del ministro dell'Economia, Giovanni Tria, e del ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, lasciano intendere che la tanto chiacchierata riforma previdenziale, dovrà attendere ancora visto che le priorità sono rappresentate dal reddito di cittadinanza e dalla flat tax, oltre alla riduzione del debito pubblico.

Il Ministro Giovanni Tria ha parlato di reddito di cittadinanza

Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, sembra essere orientato a percorrere la stessa strada del suo predecessore, Pier Carlo Padoan. Tria, infatti, ha parlato della riduzione del debito come di un elemento imprescindibile. Si tratta di una dichiarazione che, sicuramente, farà piacere all'Unione Europea ma che va a scontrarsi inevitabilmente con quanto affermato nelle scorse settimane da Luigi Di Maio e Matteo Salvini, in merito alle risorse necessarie per il superamento della Legge Fornero attraverso i meccanismi legati a quota 100 e quota 41.

Secondo Tria, in questo momento, è di fondamentale importanza la questione relativa al reddito di cittadinanza. Il ministro ha affermato, infatti, che il provvedimento sarà volto a contrastare la piaga della povertà in Italia, precisando, tuttavia, che si tratta di interventi 'non assistenziali' ma mirati ad assicurare un 'reddito dignitoso' a chi si trova attualmente disoccupato o, comunque, non riesce, per il momento, a rientrare nel mondo del lavoro.

Luigi Di Maio: 'Tagli ai vitalizi e alle pensioni d'oro per aumentare le minime'

Il ministro del Lavoro e dello sviluppo economico, Luigi Di Maio, è intervenuto durante la trasmissione 'Porta a porta' in onda su Rai 1 e condotta da Bruno Vespa. Per quanto riguarda le pensioni, Di Maio ha sottolineato come abbia già presentato al presidente dell'Inps, Tito Boeri, una proposta riguardante i tagli ai vitalizi e alle pensioni d'oro.

La proposta sarebbe volta all'istituzione di un fondo destinato ai pensionati minimi che si vedrebbero, quindi, aumentare l'importo del loro assegno pensionistico. Di Maio ha confermato le parole del ministro dell'Economia, Giovanni Tria, in merito al reddito di cittadinanza che, insieme alla Flat Tax, saranno inseriti al più presto nell'agenda politica della governo Conte.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina M5S
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!