Pubblicità
Pubblicità

Grande è l'attesa da parte dei 8.736 candidati che hanno superato la prova pre-selettiva del concorso Dirigente Scolastico, per l'uscita della data della prova scritta.

Per via ufficiosa, si è appreso che la data della prova scritta dovrebbe cadere nella prima settimana del mese ottobre 2018. La prova scritta sarà identica per tutti candidati e si svolgerà nelle sedi individuate dagli USR, il Miur renderà noto l’elenco delle sedi della prova scritta e l'elenco dei candidati almeno 15 giorni prima. Vediamo nel dettaglio la durata, la struttura e quali contenuti includerà la prova.

Pubblicità

Durata, Struttura e Contenuti della Prova

La prova scritta si svolgerà al computer per un tempo massimo di 2 ore e mezza. I candidati si troveranno di fronte in totale sette quesiti, cinque a risposta aperta (che tratteranno tra l'altro temi delle normative scolastiche, modalità’ di conduzione, programmazione, organizzazione degli ambienti di apprendimento, ecc) e due quesiti in lingua straniera prescelta sugli argomenti dei sistemi educativi europei ed organizzazione degli ambienti di apprendimento (ogni quesito è strutturato in cinque domande a risposta chiusa).

I candidati che sosterranno la prova scritta per superarla dovranno raggiungere un punteggio minimo di 70 punti, il superamento della prova scritta permetterà l'accesso alla prova orale, che mira alla risoluzione di un caso pratico.

Il punteggio della graduatoria di merito sarà dato dalla somma del punteggio dello scritto, più il punteggio dell'orale, più i punti dei titoli valutabili. Sulla base di tale graduatoria, gli aspiranti Dirigenti Scolastici avranno accesso al corso di formazione dirigenziale a carattere selettivo, che si svolge per due mesi in aula presso le Università e prevede quattro mesi di tirocinio nelle scuole individuate dagli Uffici Scolastici Regionali, previa candidatura da parte delle stesse.

Pubblicità

I candidati totali ammessi al corso di formazione dirigenziale e tirocinio saranno pari a 2900 candidati. Il corso di formazione di due mesi in aula e quattro mesi di tirocinio selettivo a Scuola si concluderanno con una valutazione scritta e un colloquio orale. Proprio sulla prova orale, il Ministro dell'istruzione Marco Busetti, ha intenzione di intervenire, facendo fare la formazione in servizio, in modo da snellire i tempi ed avere i nuovi Dirigenti entro maggio 2019. I vincitori del corso-concorso saranno i candidati che si sono collocati in una posizione utile in graduatoria generale di merito.