Annuncio
Annuncio

L'Inps ha appena pubblicato [VIDEO] sul suo sito istituzionale il messaggio 3327 datato 11 settembre 2018. Il messaggio informa tutti gli iscritti alla gestione artigiani e commercianti che per il versamento dei contributi previdenziali 2018 dovranno essere utilizzati dei "nuovi" modelli F24. L'Ente previdenziale ha infatti provveduto ad aggiornare la modulistica secondo le ultime disposizioni legislative in merito.

Le motivazioni del cambiamento

La predisposizione di una nuova tipologia di modello F24 si è resa necessaria, spiega sempre il messaggio dell'Inps, in quanto lo stesso Ente Previdenziale ha appena ultimato una nuova elaborazione dell'imposizione contributiva relativa proprio ai soggetti iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti.

Il cambiamento degli F24, inoltre, fa seguito a delle precise disposizioni emanate dall'Inps con la Circolare n° 27 del 12 febbraio 2018 intitolata proprio "Artigiani e Commercianti: contribuzione per l'anno 2018".Tale circolare conteneva esattamente le indicazioni per modificare i modelli di versamento F24.

Advertisement

Dove trovare i nuovi modelli di versamento

Il messaggio 3327 inoltre suggerisce agli artigiani e commercianti interessati di accedere al sito dell'Inps e, in particolare, al proprio Cassetto Previdenziale nel quale potranno trovare i nuovi modelli F24 gìà precompilati e pronti da utilizzare. Inoltre nel Cassetto Previdenziale gli interessati potranno visionare un prospetto di sintesi degli importi da versare a titolo di Contributi Previdenziali Inps. A beneficio di artigiani e commercianti, onde evitare spiacevoli errori, vengono indicate anche le causali di versamento corrette e le scadenze entro le quali deve essere effettuato obbligatoriamente il pagamento del dovuto.

Inoltre, allo scopo di raggiungere la massima diffusione e conoscenza da parte di tutti i potenziali interessati, l'Inps invierà tramite posta elettronica un messaggio di Alert proprio per avvisare di visionare il proprio Cassetto Previdenziale in quanto sono presenti importanti comunicazioni ed aggiornamenti.

Advertisement

L'Alert sarà inviato anche a tutti i professionisti o altri intermediari dovutamente delegati dagli assicurati. Ovviamente a questo scopo l'Inps deve possedere l'indirizzo di posta elettronica del professionista o intermediario. Diversamente non potrà provvedere al messaggio di invio dell'Alert.

Per completezza di informazione il messaggio 3327 dell' 11 settembre 2018 dell'Inps precisa che per poter accedere al proprio Cassetto Previdenziale è necessario essere in possesso del proprio Codice PIN fornito direttamente dall'Inps al titolare della posizione contributiva iscritto alla Gestione Artigiani e Commercianti. Oppure attraverso il Codice Pin fornito al professionista dell'assicurato o ad altro soggetto intermediario che sia munito di idonea delega in corso di validità. A questo proposito ricordiamo che presto anche per i servizi previdenziali sarà possibile fornire al proprio professionista o altro intermediario la delega telematica [VIDEO].