Annuncio
Annuncio

Nella giornata di ieri si è consumato lo scontro tra Elsa Fornero e Luigi Di Maio, in merito alla controriforma sulle Pensioni voluta dal nuovo governo che ha come misura centrale quella relativa a quota 100. Intervistata da Rai Radio 2, l'ex ministro ha sottolineato come le novità apportate dall'esecutivo rischino di creare i nuovi poveri del futuro. A stretto giro di posta è arrivata la replica del vicepremier, che su Instagram ha difeso l'abbassamento dell'età pensionabile e attaccato di nuovo la professoressa di Torino.

Annuncio

Le schermaglie tra l'ex e l'attuale ministro del Lavoro arrivano a 24 ore dall'aggiornamento della nota del Def (Documento di economia e finanza), passaggio cruciale per la prossima legge di Bilancio. Infatti, il testo del documento andrà a definire il margine operativo del governo per le riforme che intende realizzare fin dal 2019.

Quota 100 non smonta il sistema previdenziale attuale, lo dice la Fornero

Nel corso dell'intervista rilasciata a Rai Radio 2, durante il programma I Lunatici, Elsa Fornero ha sottolineato in più di un'occasione che la pensione con quota 100 avrà come conseguenza diretta l'abbassamento dell'età pensionabile e ciò comporterà anche una pensione più bassa per i lavoratori che decideranno di uscire anticipatamente dal lavoro.

Per la Fornero, dunque, l'effetto della controriforma delle pensioni sarebbe negativo, soprattutto guardando al futuro del Paese. "In ballo non c'è solo il presente - ha spiegato la professoressa - ma ciò che accadrà un domani", facendo poi riferimento alle nuove generazioni di oggi e a chi ancora deve nascere. Infine, l'insegnante di Torino ha ribadito come il provvedimento voluto dal governo in realtà non smonterà la legge Fornero né farà stare meglio gli italiani. Un'accusa dura nei confronti dell'esecutivo a guida Movimento 5 Stelle-Lega Nord.

Annuncio

Superamento riforma Fornero nella Manovra del Popolo

Le dichiarazioni di Elsa Fornero non sono passate inosservate e hanno ricevuto una replica quasi immediata dal vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio. Il capo politico del M5S, attraverso un post pubblicato su Instagram, ha affermato come "Fornero, Monti, Letta e Renzi sono solo un brutto ricordo". Rilanciando il concetto di Manovra del Popolo, il ministro ha confermato il superamento della legge Fornero. Pur non venendo citata direttamente, quota 100 è lo strumento individuato per consentire ai lavoratori di andare in pensione anticipata.

Nel post pubblicato sul social network, la didascalia a corredo della foto ricorda come il passo successivo sarà l'aumento delle pensioni minime a 780 euro, mediante l'introduzione della pensione di cittadinanza.